This content is not available in your region

Libia, il primo ministro Abdulhamid al-Dbeibah fugge illeso dopo un agguato

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Il primo ministro libico Abdulhamid al-Dbeibah
Il primo ministro libico Abdulhamid al-Dbeibah   -   Diritti d'autore  frame da video AP

L'auto del primo ministro libico Abdulhamid al-Dbeibah è stata crivellata di colpi questa mattina, ma lui è riuscito a fuggire, illeso, come ha riferito a Reuters una fonte vicina al governo .

Oggi il parlamento di Tobruk è chiamato al voto per l'insediamento di un suo successore. L'agguato è maturato in un clima di grande tensione : il territorio è dilaniato da violente lotte tra fazioni per il controllo de paese. Non si sarebbe trattato di un' intimidazione, secondo le prime ricostruzione. Gli aggressori, che hanno teso un'imboscata a Ddeibah mentre rientrava a casa, avrebbero colpito per uccidere ma non ci sono testimonianze dirette.

Dbeibah, in carica da marzo scorso, ha respinto nei giorni scorsi la decisione del parlamento di nominare un nuovo capo dell'esecutivo ribadendo che continuerà a lavorare fino al trasferimento del potere a un governo eletto. 

Sono due i candidati in lizza per il voto. Uno è l'ex ministro dell'Interno del governo Sarraj, Fathi Bashagha, il favorito e  l'altro è il poco conosciuto  Khaled Al-Bibas. 

Se Bashaga venisse eletto, e ci sono pochi dubbi in proposito, avrà tempo una settimana per formare un nuovo governo, che dovrà essere sottoposto a voto di fiducia. Poi scatterebbero i 14 mesi entro cui tenere le elezioni.

Il rischio di due governi paralleli è dunque molto alto e l'agguato di questa mattina è maturato proprio dopo gli appelli televisivi attraverso i quali Ddeibah ha chiesto aiuto e sostegno ai connazionali per portare a termine l'incarico della transizione.