This content is not available in your region

Giustizia: addio al poliziotto che arrestò Mario Chiesa

Access to the comments Commenti
Di ANSA
E' morto a Milano Rocco Stragapede, lavorò con Di Pietro
E' morto a Milano Rocco Stragapede, lavorò con Di Pietro

(ANSA) – MILANO, 01 FEB – Si è spento nella notte a Milano
Rocco Stragapede, uno degli storici e stretti collaboratori di
Antonio Di Pietro durante la stagione di Mani Pulite. A darne
notizia è stato Giancarlo Spadoni, il collega e amico di
trent’anni, tanto è trascorso dal periodo di Tangentopoli, pure
lui parte della squadra di polizia giudiziaria dell’ex
magistrato. Stragapede, 71 anni e malato da tempo, ha lasciato la moglie
Giovanna e il figlio Gabriele, sempre vicini a lui nel tentativo
di “alleviare le sue sofferenze”. Arrivato in procura a Milano come assistente di polizia alla
fine degli anni ’80, ha fin da subito lavorato con Di Pietro.
Prima dell’arresto di Mario Chiesa, l’allora presidente
socialista del Pio Albergo Trivulzio finito in cella per aver
intascato una rata da 7 milioni di una tangente per la
concessione di un appalto, – operazione a cui aveva preso parte
assieme ai carabinieri – con Di Pietro ha lavorato a una serie
di inchieste tra cui quella con al centro la maxi truffa delle
patenti. “Se ne è andato un amico e un combattente – ricorda Spadoni
-. E’ un altro pezzo del mio mosaico che se ne va”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.