Covid: primario ospedale a no vax, peccato suicidarsi così

Sfogo di Tiziana Maniscalchi, in prima linea al Cervello Palermo
Sfogo di Tiziana Maniscalchi, in prima linea al Cervello Palermo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 05 GEN - "Polmoniti gravissime con poche speranze di sopravvivere in pazienti non vaccinati anche senza altre patologie. E' veramente un peccato suicidarsi così. È un peccato sfibrare il nostro sistema sanitario per logiche irrazionali". Già quasi 200 ricoverati all'ospedale Cervello". Lo scrive sul proprio profilo Facebook Tiziana Maniscalchi, da poco vincitrice di concorso come direttore dell'area di emergenza dell'ospedale Cervello di Palermo, dopo che era stata facente funzione per due anni, e coordinatrice provinciale dei posti letto Covid. La dottoressa lancia un appello: "Cari non vaccinati in questo momento state a casa per evitare di contrarre un'infezione che per voi sarebbe con ogni probabilità mortale. E voi vaccinati - aggiunge - provvedete alla terza dose che protegge e rende la malattia 'sopportabile'. Io ve l'ho detto. Tempo di ripeterlo dentro il pronto soccorso non ce n'è". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Due anni di guerra in Ucraina: aiuti dall'Ungheria attraverso la Transcarpazia

Russia, corpo di Alexei Navalny consegnato alla madre

Houthi colpiscono una nave: enorme chiazza di petrolio nel Mar Rosso