Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori, sì unanime del Consiglio dei ministri al decreto

Il ministro della Salute Roberto Speranza
Il ministro della Salute Roberto Speranza Diritti d'autore ANDREAS SOLARO/AFP or licensors
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori, sì unanime del Consiglio dei ministri al decreto. Obbligo esteso ai lavoratori della Pubblica amministrazione, delle imprese private, degli organi amministrativi ed elettivi e del mondo del volontariato

PUBBLICITÀ

Green pass obbligatorio in Italia per tutti i lavoratori, pubblici e privati, a partire dal 15 ottobre. Il consiglio dei ministri ha approvato all'unanimità il decreto legge. La misura, ha detto il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta, riguarderà circa 23 milioni di lavoratori. L'Italia è il primo paese europeo ad estendere a tutti i lavoratori l'obbligo, già in vigore per gli insegnanti.

Le sanzioni prevedono multe fino a mille euro e sospensione dal lavoro dopo cinque giorni di assenza per i lavoratori pubblici, mentre per i privati senza green pass la sospensione scatterà subito. Estesa la durata di validità del tampone, che sarà di 72 ore per i test molecolari e di 48 per quello rapido. Il decreto Il decreto sarà in vigore fino al 31 dicembre, data in cui dovbrebbe terminare - salvo ulteriori proroghe - lo stato di emergenza.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Italia Paese più vecchio d'Europa: preoccupati gli economisti

Napoli: voragine stradale al Vomero, aperta un'inchiesta

Roma: temperature alte, prima domenica al mare a febbraio