ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Green pass: proteste e tafferugli in Italia e in Francia

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini  & Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Michel Euler/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Il green pass ha fatto scattare ancora proteste e disordini in Francia.

A Parigi, circa 18.000 persone (suddivise in almeno tre manifestazioni) hanno marciato "per la libertà", contro la certificazione verde Covid e la vaccinazione obbligatoria.

Costituito essenzialmente da "gilet gialli", un primo corteo è partito nel primo pomeriggio da piazza della Bastiglia, al grido di "Non siamo topi da laboratorio": qui si sono verificati scontri tra partecipanti e forze dell'ordine.

In piazza del Trocadéro, non lontano dalla Torre Eiffel, invece, un altro maxi ritrovo di persone, attorniate da bandiere coi colori francesi.

"Sono vaccinato - dice un attivista -, ma mi rifiuto CHE si obblighino le persone a farsi vaccinare. È meglio discutere, avere informazioni, dibattiti, cercare di convincere la gente, ma non entrare in una politica di legge liberticida". "Penso che la vaccinazione obbligatoria sia qualcosa di estremo, ha notare un'altra attivista - E’ troppo rischiosa. Sono allibita anche dal fatto che si voglia vaccinare ora anche i bambini."

Rafael Yaghobzadeh/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoRafael Yaghobzadeh/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Segnalato poi un terzo corteo anche nell'area circostante il Consiglio di Stato. Oltre alla capitale francese, manifestazioni ma anche scontri anche a Marsiglia e a Lille dove i dimostranti hanno lanciato oggetti contro la polizia che ha risposto con lacrimogeni. A Tolosa numerosi i coro contro il Presidente Macron.

Le proteste arrivano in controtendenza con l'opinione della maggioranza del popolo francese. Il 76%, secondo i sondaggi di questi giorni, approverebbe le recenti decisioni su vaccinazione e tessera sanitaria.

Proteste in tutta Italia

Stesse scene anche in Italia. Si sono dati appuntamento sui social e si sono riversati nelle piazze di oltre 80 città italiane, da Nord a Sud. Anche in questo caso per protestare contro le decisioni del governo sul Green pass e fermare la "dittatura sanitaria'', come si legge su molti striscioni. Tensioni e tafferugli con la polizia a Roma. A Milano e Napoli insulti al premier Mario Draghi, slogan contro Big Pharma e multinazionali. Appuntate sul petto di alcuni manifestanti stelle di David con la scritta "non vaccinati ebrei".

Manifestazioni in Australia

A Sydney, si sono verificati scontri tra Polizia a cavallo e manifestanti, che hanno lanciato vasi di fiori e bottiglie, mentre ai residenti sono imposte limitazioni personali per un mese.

A Melbourne, migliaia di persone sono scese in strada dopo essersi radunate davanti al Parlamento dello Stato di Victoria.

I manifestanti, che non indossavano mascherine, hanno infranto le regole sui viaggi non essenziali e gli incontri pubblici, emanate dalle autorità, secondo cui le misure potrebbero essere applicate sino a ottobre.