ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Stati Uniti: esce 'The Phantom', documentario contro la pena di morte

Di Euronews
euronews_icons_loading
Usa, pena di morte
Usa, pena di morte   -   Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Texas, nella stazione di servizio di Corpus Christi in una notte di febbraio di 37 anni fa. La cassiera, Wanda Lopez, viene accoltellata. Per quell'omicidio viene condannato a morte un innocente.

Sulla sorte di Carlos Deluna, latino di 20 anni, giustiziato per un delitto di cui non era responsabile, esce un documentario del regista Patrick Forbes, "The Phantom", che riaccende il dibattito sulla pena di morte negli Stati Uniti.

"Mi sono reso conto che il documentario ha sollevato questioni molto importanti, non solo sulla pena di morte, ma su come la società è governata, come viene gestita - dice Forbes - Ironicamente, questo film e il suo messaggio - che è così chiaro, un innocente giustiziato - potrebbero essere la cosa che dà la scintilla alla campagna di Biden in relazione alla pena di morte".

Un sistema imperfetto, è quello che fotografa Forbes col suo ultimo lavoro.

Deluna ribadì fino alla fine di essere innocente. Indicò il responsabile dell'omicidio, un certo Carlos Hernandez. La polizia respinse la sua testimonianza e le autorità chiusero il caso.
Solo anni dopo la sua morte, un docente della Columbia University avviò un'indagine, aiutato dai suoi studenti e da un investigatore privato. Carlos Hernandez era effettivamente l'omicida.
Curiosamente, aveva una sorprendente somiglianza con Carlos DeLuna, giustiziato nel 1989.

Il documentario uscirà il prossimo 2 luglio.