Berlino respinge la richiesta di risarcimento per il genocidio namibiano

Berlino respinge la richiesta di risarcimento per il genocidio namibiano
Diritti d'autore AFP PHOTO /NATIONAL ARCHIVES OF NAMIBIA
Di Euronews Agenzie:  AFP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Per la Germania è sufficiente l'1,1 milione di euro di aiuti promesso al Paese africano nei prossimi 30 anni

PUBBLICITÀ

La Germania non pagherà un risarcimento ai discendenti del popolo namibiano, massacrato durante l'era coloniale, all'inizio del XX secolo. Il ministero degli Esteri tedesco ha respinto mercoledì le richieste di risarcimento della Namibia, aggiungendo che è già abbastanza il miliardo e 100 milioni di euro di aiuti che Berlino destinerà nei prossimi 30 anni per progetti di sviluppo nel Paese africano.

"Alla luce della responsabilità storica e morale della Germania, chiederemo perdono alla Namibia e ai discendenti delle vittime", aveva detto il capo della diplomazia, Heiko Maas, in merito al riconoscimento da parte tedesca di aver commesso un genocidio nei primi anni del '900, contro i popoli Herrero e Nama.

I due Paesi negoziano da diversi anni, per far luce su ciò che accadde tra il 1904 e il 1908. Allora decine di migliaia di Herrero e Nama vennero uccisi dai coloni tedeschi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlino: irruzione della polizia al "Rigaer94", storico covo dell'estrema sinistra

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri

Senegal: il giuramento di Faye, il più giovane presidente del Paese