ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Le mostre imperdibili a Lisbona, Parigi, Londra

euronews_icons_loading
Le mostre imperdibili a Lisbona, Parigi, Londra
Diritti d'autore  Euronews/RTP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il maestro Weiwei ha appena inaugurato la sua più grande mostra di sempre nella zona di Belém a Lisbona. Da dissidente che ha avuto non pochi problemi con i governanti di Pechino l'artista è in esilio in Portogallo dove continua a creare opere di discipline diverse. L'ispirazione nasce questa volta da alcune tecniche artigianali portoghesi sulla base di materiali locali, come ceramica, sughero, marmo. Intitolata "Rapture" la mostra si può visitare al Museo Nazionale di Cordoaria, fino al 28 novembre 2021.

Al Louvre una mostra speciale

Al parigino Louvre fino al 13 dicembre 2021 quattro statue funebri provenienti da Cirene, in Libia orientale, sequestrate in Francia quando stavano per essere esportate illegalmente, e due rilievi con decorazione bizantina provenienti presumibilmente dalla Siria, sono il corpus di un'esposizione che intende sensibilizzare il pubblico sul traffico illecito dei beni culturali. "Sculture antiche dalla Libia e dalla Siria. Lotta al traffico illecito di beni culturali" è il titolo.

Banksy ancora a Londra

La più grande collezione al mondo di opere d'arte di Banksy di proprietà privata è stata esposta a Londra. L’artista, la cui vera identità è sconosciuta, da sempre rifiuta la commercializzazione della sua opera in opposizione al sistema dell’arte, e del suo mercato tuttavia qui è avvenuto il prestito da collezionisti privati. Parliamo di oltre 90 opere dell'artista di strada, inclusi originali e stampe, che sono state collocate in uno spazio sotterraneo a Covent Garden.