This content is not available in your region

Biden, "agenda operaia" da 2,3 trilioni di dollari

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Biden, "agenda operaia" da 2,3 trilioni di dollari
Diritti d'autore  Evan Vucci/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Una "agenda da operai" per ricostruire il paese. Il presidente statunitense Joe Biden lancia la sfida al Congresso per un un piano di investimenti strutturali da 2,3 miliardi di miliardi di dollari, e per farlo sceglie la sede di una associazione di lavoratori di Cleveland, Ohio.

Da qui Biden presenta il suo bilancio positivo: In calo gli indicatori su pandemia, disoccupazione e povertà; in aumento i vaccini, i posti di lavoro e il numero di cittadini con una assistenza sanitaria. Insomma quanto basta per ribadire: "Gli Stati Uniti stanno tornando, gli Stati Uniti si stanno muovendo".

Per tornare a un approccio keynesiano alla spesa pubblica Biden dovrà convincere il Congresso, e le iniziative all'insegna della moral suasion, sono già cominciate. "De miei amici repubblicani al Congresso, nessuno ha votato per il piano di investimenti. Non voglio mettere in imbarazzo nessuno, ma ho qui una lista di come nei loro collegi proprio di questo piano si vantino".

Più spesa pubblica e tasse più pesanti per i ricchi: l'agenda di Biden è fumo negli occhi per molti repubblicani, campioni di ultraliberismo. Ma dopo anni di crisi economica e di crescenti ingiustizie sociali, le possibilità che una parte dei moderati accetti qualche sacrificio non è più così lontana.