EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La favola di Hansi Flick: da signor Nessuno a Commissario Tecnico della Germania (grazie al Bayern)

La favola di Hansi Flick: da signor Nessuno a Commissario Tecnico della Germania (grazie al Bayern)
Diritti d'autore Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Diritti d'autore Matthias Schrader/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews Sport
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Fino a novembre 2019 non lo conosceva quasi nessuno all'estero. Doveva rimanere "ad interim" al Bayern e, invece, ha vinto sei titoli (Champions League compresa) in un anno. E dopo gli Europei Hans Dieter Flick, per tutti "Hansi", diventerà il nuovo C.T. della nazionale tedesca di calcio

PUBBLICITÀ

L'incredibile parabola di Hans-Dieter Flick, per tutti semplicemente "Hansi": da quasi signor Nessuno (almeno all'estero) a Commissario Tecnico della Germania.

Lo diventerà ufficialmente dopo gli Europei, sostituendo Joachim Löw (61 anni).

Dal Bayern alla "Mannschaft"

La notizia era già scontata da aprile, quando Flick aveva clamorosamente annunciato l'addio al suo club, il Bayern, al termine di una stagione culminata con il nono titolo consecutivo dei bavaresi.

AP
"Hansi" Flick durante un allenamento del Bayern.AP

Nel comunicato della Federazione Calcio tedesca si legge che Flick ha firmato un contratto di tre anni, a partire dal 1° luglio 2021. Prende il posto di Low, di cui era stato assistente anche ai Mondiali vinti nel 2014 in Brasile, e che ha guidato la "Mannschaft" (la nazionale tedesca) per 15 anni.

Prima e dopo, poco altro, in realtà. Anche se sicuramente molto istruttiva sarà stata l'annata come vice.allenatore di Giovanni Trapattoni al Salisburgo (2006), in Austria.
Per il resto, inizi all'Hoffenheim nei campionati minori e tanto lavoro oscuro in Federazione.

Nel novembre 2019, il 56enne Flick venne scelto a sorpresa dal Bayern per rimpiazzare, inizialmente "ad interim", Niko Kovač - di cui era assistente -, conquistando due Bundesliga, una Coppa e una Supercoppa di Germania e, soprattutto, una Champions League (in finale nel 2020 contro il PSG), più un Mondiale per club e una Supercoppa europea.
Sei titoli in un anno: un record!

Altro che "ad interim": con questa bacheca in dote, Flick si conquistò la riconferma a furor di popolo. Così come, molto positivamente, l'opinione pubblica sportiva tedesca ha accolto la sua nomina a Commissario Tecnico.

Ora proverà a rifondare, a ringiovanire e a rilanciare la nazionale tedesca, bisognosa di nuova linfa.

Un pensiero per Löw: poi, parola al campo

Il primo pensiero di Flick è proprio per Low: "Sono sicuro che farà un grande europeo. Merita una grande fine della sua carriera come allenatore della nazionale".

"È una cosa meravigliosa che Hansi Flick torni alla Federazione come allenatore della squadra nazionale", ha dichiarato il vice presidente della DFB (Deutscher Fussball-Bund) Peter Peters.
"E' cresciuto molto come persona e come allenatore, dimostrandolo con i suoi fantastici successi con il Bayern".

Molto soddisfatto anche Oliver Bierhoff, ex attaccante di Ascoli, Udinese e Milan, attuale Direttore generale della nazionale tedesca: "Flick farà benissimo!"

"Tutto è andato sorprendentemente veloce per me, con la firma del contratto. E sono molto felice di poter lavorare come allenatore della nazionale", ha detto, infine, Flick.

Ora, la prova del campo.

Screenshot video
Passato, presente e futuro: Low e Flick.Screenshot video
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La sfida Bayern-Siviglia, a Budapest in pandemia

Il Bayern Monaco mette la sesta Champions League in bacheca. PSG sconfitto dall'ex Coman

Champions League: "cappotto" Barcellona, straripante Bayern in semifinale