ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

La Slovacchia sospende la vaccinazione con AstraZeneca

euronews_icons_loading
Vaccinazione in Slovacchia
Vaccinazione in Slovacchia   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Slovacchia sceglie la cautela e, dopo la morte per trombosi di una donna di 47 anni la scorsa settimana, sospende l'utilizzo del vaccino Astrazeneca.
Secondo l’Istituto slovacco per il controllo dei farmaci, il decesso potrebbe essere correlato alla somministrazione del vaccino anglo-svedese a vettore virale. Ma le motivazioni sono anche altre

"La ragione principale è che non abbiamo abbastanza vaccini AstraZeneca. Quindi li useremo solo per quelle persone che stanno aspettando la seconda dose, dice il ministro della Salute slovacco, Vladimir Lengvarsky.

Lengvarsky ha anche detto che il suo ministero sta lavorando per permettere alla gente di scegliere liberamente tra i vaccini disponibili.

La Slovacchia ha 200.000 dosi di Sputnik V, ma non ne ha ancora consentito l'uso. Sarebbe il secondo Stato dell'Unione Europea dopo l'Ungheria ad usare il vaccino prodotto in Russia e non ancora autorizzato dall'Agenzia Europea dei Medicinali.

Un accordo ufficioso per l'acquisto da parte della Slovacchia di 2 milioni di dosi di Sputnik V, orchestrato dall'allora primo ministro Igor Matovic, ha scatenato una crisi politica a marzo che ha portato al crollo del governo slovacco.