ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Migranti: 5.306 sbarcati quest'anno, 4.029 respinti in Libia

Mediterranea, 'serve un patto tra le istituzioni e le ong'
Mediterranea, 'serve un patto tra le istituzioni e le ong'
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 02 MAR – Imponente flusso migratorio verso
l’Italia in questi primi due mesi dell’anno: ad oggi sono 5.306
le persone sbarcate dall’1 gennaio, secondo i dati del Viminale;
più del doppio rispetto alle 2.553 registrate nello stesso
periodo dello scorso anno. Il grosso degli arrivi (3.896) a
febbraio. Mediterranea saving humans dà conto anche di un “allarmante
aumento dei respingimenti operati in Libia dalla cosiddetta
Guardia Costiera. Dall’inizio dell’anno all’1 marzo sono 4.029
le persone intercettate e ricondotte in arbitraria detenzione,
222 minori: almeno 142 i dispersi e 28 corpi restituiti dal
mare”. La ong invoca “un patto fra le istituzioni e la società
civile (sino ad oggi criminalizzata per atti di solidarietà)
affinché, in linea con gli obblighi internazionali, venga
regolamentato il diritto/dovere di salvare queste donne, uomini
e bambini alla deriva, indipendentemente dalla loro nazionalità
e dello status giuridico ad essi conferito”. Tunisini i più numerosi tra gli sbarcati del 2020 (745),
seguiti da ivoriani (597) e guineiani (461). I minori non
accompagnati sono stati finora 493. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.