ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Femminicidio Padova: legale chiederà perizia psichiatrica

Domani udienza convalida arresto e interrogatorio
Domani udienza convalida arresto e interrogatorio
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – PADOVA, 26 NOV – E’ “parzialmente sedato dai
farmaci, affranto per quello che ha fatto” Abdefettah Jannati,
l’uomo che martedì sera ha ucciso a Cadoneghe (Padova) la
moglie, Aychia El Abioui, con due coltellate al petto. Lo ha
riferito oggi il suo legale Fabio Targa, che lo ha incontrato in
carcere a Padova. “Dice di sentire delle strane voci nella testa
- ha proseguito Targa – e mi ha confermato di essere stato in
cura a Nocera Marina in un centro di salute mentale, che a breve
contatterò; ha pianto disperato dicendo di aver distrutto la sua
famiglia, è molto preoccupato per i suoi bambini”. Da quanto
Jannati ha raccontato all’avvocato, quella sera i due coniugi
stavano litigando; lui aveva il coltello in mano e “ha perso la
testa” ha detto il legale. Targa chiederà una perizia
psichiatrica sull’uomo. Domani è prevista l’udienza di convalida
dell’arresto, assieme all’interrogatorio di garanzia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.