Baby bullo chiedeva 'pizzo' a bambini

Sedicenne bloccato grazie a coraggio e denuncia vittime
Sedicenne bloccato grazie a coraggio e denuncia vittime
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 28 AGO - La polizia ha fermato un ragazzino di 16 anni, di origini albanesi, diventato il terrore dei bambini di San Fruttuoso e Marassi a cui chiedeva il pizzo per ottenere "protezione". Il ragazzino terrorizzava e imponeva il pagamento del pizzo costringendoli a consegnargli la paghetta o anche i pochi spiccioli che avevano in tasca. L'adolescente, scappato già più volte da una comunità dove era ospite, è stato fermato grazie al coraggio di alcune vittime che hanno raccontato le angherie subite. Secondo quanto ricostruito, il sedicenne veniva spalleggiato da altri coetanei da lui plagiati, e minacciava i più piccoli tanto da costringerli a nascondere i soldi nei calzini per non farseli prendere. L'ultimo episodio risale a qualche giorno prima di ferragosto e il baby bullo è stato beccato proprio dopo avere estorto i soldi a due vittime. Quando i bambini hanno visto gli agenti hanno confermato quanto subito e raccontato anche altri episodi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Svezia, il futuro del clima e dell'energia rinnovabile passa dalle turbine eoliche in legno

Medio Oriente, la comunità internazionale e il G7 chiedono moderazione a Israele e all'Iran

Napoli: nave veloce da Capri urta contro la banchina, almeno 29 feriti