ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Propagandava Is, arrestato a Milano

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Italiano radicalizzato dal 2015, grazie Allah per Covid via vizi
Italiano radicalizzato dal 2015, grazie Allah per Covid via vizi
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – TORINO, 08 LUG – Un trentenne italiano è stato
arrestato a Milano dai Carabinieri del Ros per aver diffuso
attraverso i social la propaganda dello Stato Islamico. Nicola
Ferrara, 38enne originario di Bari ma residente nel capoluogo
lombardo, radicalizzato fin dal 2015 e in contatto attraverso i
social con altri estremisti, secondo le accuse istigava i propri
interlocutori ad abbracciare il jihad globale contro tutti gli
infedeli. L’accusa ipotizzata nei suoi confronti è istigazione a
delinquere aggravata dall’uso del mezzo telematico. L’uomo era impegnato a diffondere l’ideologia dello Stato
islamico attraverso diverse piattaforme social condividendo
immagini, video e documenti che esaltavano le violenze commesse
dai terroristi dell’Is. In una intercettazione avrebbe
commentato che l’emergenza Covid “è una cosa di Allah, una cosa
positiva” perché “la gente sta impazzendo” e per i non musulmani
“tutto l’‘haram’ adesso è difficile farlo”, ossia sono stati
tolti loro i vizi.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.