ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: il caso India, aumenta il numero dei contagi, si teme la variante B1617 responsabile

euronews_icons_loading
Covid: il caso India, aumenta il numero dei contagi, si teme la variante B1617 responsabile
Diritti d'autore  AP/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Dramma nel dramma in un ospedale di Mumbai, dove questo venerdì l'unità di terapie intensive è andata in fiamme uccidendo 13 pazienti affetti da covid.

E questo mentre il Paese registra un altro picco nei contagi, oltre 300 mila nuovi casi si sono registrati nelle ultime 24 ore.

Precisamente 315 mila, stando ai dati diffusi dal ministero della Salute, il dato sui contagi giornalieri peggiore di qualsiasi altro Paese dall'inizio della pandemia.

Resta ancora dubbio tra gli addetti ai lavori che l'impennata della curva possa essere dovuta a un super untore o alla variante B.1.617 tra le peggiori in circolo già in diversi paesi tra cui Stati uniti, Australia, Israele e Singapore. Giovedì le autorità belghe hanno dichiarato che la variante è stata identificata anche in Belgio tra alcuni studenti indiani che studiano per diventare infermieri.

Per Avdhut Bodamwad, medico, la situazione resta preoccupante:

"Si sta diffondendo velocemente anche tra i giovani, tra i pazienti in condizioni critiche abbiamo anche malati di 25 -45 anni".

Il dato ha portato alcuni paesi, incluso il Regno Unito, a imporre restrizioni sui viaggi da e per l'India.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato giovedì che avrebbero sospeso tutti i voli dall'India.

Il corridoio aereo tra gli Emirati Arabi Uniti e l'India è uno dei più trafficati al mondo, con circa 300 voli settimanali.

E intanto l'India continua a cremare i suoi morti.