ULTIM'ORA
This content is not available in your region

AstraZeneca, non ci sono rischi generalizzati, il bugiardino sarà aggiornato

euronews_icons_loading
AstraZeneca, non ci sono rischi generalizzati, il bugiardino sarà aggiornato
Diritti d'autore  INA FASSBENDER/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

I benefici" del vaccino AstraZeneca "superano i rischi". Lo ribadisce l'Ema in una nota consigliando comunque di "cercare immediatamente assistenza medica se le persone sviluppano sintomi di coaguli di sangue e piastrine basse" dopo il vaccino, perché il nesso tra trombosi e somministrazione del siero non può essere escluso.

Per l'Ema, comunque, "non ci sono rischi generalizzati nella somministrazione quindi non saranno raccomandate misure specifiche per ridurre il rischio". Tuttavia le informazioni del bugiardino saranno aggiornate.

Il vero rischio ora è che molte persone rifiutino di vaccinarsi per paura dei casi di trombosi.

Secondo Paul Hunter, professore di medicina, presso l'Università East Anglia: "Non ci sono dubbi sui benefici del vaccino AstraZeneca, io personalmente - afferma - ho ricevuto la prima dose e non vedo l'ora di ricevere la seconda tra un mese. Penso che sia un ottimo vaccino e vorrei invitare le persone in attesa del richiamo a farlo tranquillamente”.

Il medico comprende le preoccupazioni intorno al siero scoperto dall'Università di Oxford, ma ribadisce che la campagna vaccinale resta fondamentale per bloccare la pandemia e le complicazioni derivate dal coronavirus.

"Anche se vaccinarsi comporta dei rischi - riprende Hunter - cosa che credo sia normale, non vaccinarsi in questo caso porterebbe a dei rischi maggiori". Secondo l'esperto, nella scelta individuale, le persone devono tenere presente che hanno molte più probabilità di arrivare vive a Natale se si faranno vaccinare con AstraZeneca.

Ma intanto, cautela sul siero di AstraZneca arriva anche dal Regno Unito che ha deciso di non somministrarlo più alle persone sotto i 30 anni.