ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Regno Unito: Banksy all'asta per aiutare il servizio sanitario

euronews_icons_loading
Banksy all'asta
Banksy all'asta   -   Diritti d'autore  AP Photo
Di Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Un bambino che regge una bambola da supereroina: una wonder woman vestita da infermiera. È l'ultimo lavoro di Banksy "Game changer", regalato dall'artista di strada all'ospedale universitario di Southampton, come omaggio al personale medico mobilitato contro il Covid.

Il disegno è stato messo all'asta online da Christie's a Londra per raccogliere fondi per il servizio sanitario nazionale. L'opera, in bianco e nero, era inizialmente stimata tra i 2,5 e i 3,5 milioni di sterline, ma ha finito per essere venduta da Christie's per più di quattro volte quella cifra, a 16,75 milioni di sterline (19,45 milioni di euro).

Supera di gran lunga il precedente record di Banksy, detenuto da "The Parliament of the Apes". Quel dipinto, che mostra gli scimpanzé che occupano tutti i posti della Camera dei Comuni, era stato venduto nel 2019, in un momento di acceso dibattito sulla Brexit, per 9,9 milioni di sterline (11,5 milioni di euro al tasso di oggi).

L'altra opera è stata realizzata nel 2006: si tratta di Original Concept for Barely Legal Poster (After Demi Moore), il Banksy più irriverente, che si rifà all'iconica copertina di Vanity Fair del 1991 con Demi Moore incinta.

Sempre su piattaforma digitale è uscito il documentario "Banksy Most Wanted": il film - decisamente celebrativo - copre alcune delle tappe della carriera dell'artista, soffermandosi su divertenti speculazioni sulla sua identità: Robert del Naja dei Massive Attack, Jamie Hewlett, illustratore di Tank Girl/Gorillaz, e diversi altri candidati plausibili. Diretto da Seamus Haley e Aurélia Rouvier, il documentario parte dalla distruzione nel 2018 dell'opera Girl With Balloon poco dopo che era stata venduta all'asta e si sofferma su alcuni precedenti grandi successi, come il parco a tema Dismaland, l'hotel Walled Off a Betlemme in Cisgiordania, e il regalo Mobile Lovers a un club giovanile di Bristol.