ULTIM'ORA
This content is not available in your region
Anais, 26 anni, si batte per la rimozione dell'Emancipation Memorial di Lincoln Park, Washington DC. Accanto a lei, un uomo che la pensa all'opposto
Anais, 26 anni, si batte per la rimozione dell'Emancipation Memorial di Lincoln Park, Washington DC. Accanto a lei, un uomo che la pensa all'opposto   -   Diritti d'autore  Evelyn Hockstein, United States

Due fotografi italiani tra i finalisti al World Press Photo 2021

Il World Press Photo Contest ha annuncia i sei scatti candidati al premio World Press Photo 2021, il più importante premio di fotogiornalismo a livello mondiale.

Sono foto che raccontano un anno irripetibile, segnato dalla pandemia di Covid-19, ma anche dalle proteste per uguaglianza e giustizia sociale, dall'emergenza climatica e dai numerosi conflitti armati.

Tra i fotografi nominati ci sono due italiani. Uno è Lorenzo Tugnoli dell'agenzia Contrasto, già vincitore del Pulitzer nel 2019 e dello stesso World Press Photo in due diverse categorie negli ultimi due anni.

Le foto di Tugnoli appaiono sulle più prestigiose testate internazionali, dal Washington Post al New York Times.

L'altro è Antonio Faccilongo, fotografo pluripremiato, in gara con una storia fotografica sulla relazione d'amore tra i prigioneri palestinesi e le loro mogli, in attesa da anni del loro ritorno. Gli uomini sono costretti a contrabbandare fuori dalle prigioni il proprio seme per cercare di concepire, nell'impossibilità anche solo di abbracciare le persone amate.

Al di là dello scatto dell'anno e della storia dell'anno, ci sono altre otto categorie in gara: questioni contemporanee, notizie generali, ambiente, progetti a lungo termine, natura, notizie spot, sport e ritratti.

La giuria del concorso ha esaminato quasi 75mila immagini di oltre 4mila fotografi da tutto il mondo, stilando una shortlist finale di 45 scatti.

"Quest'anno si è distinto maggiormente per la varietà di approcci alla narrazione visiva", ha detto Rodrigo Orrantia, curatore e membro della giuria di quest'anno. "Alcune candidature si sono distinte per il loro linguaggio visivo davvero sofisticato, un cambiamento davvero emozionante rispetto alla classica tradizione della fotografia giornalistica".

L'intero processo di selezione è stato tutto effettuato online a causa della pandemia.

Il dibattito sulla rimozione delle statue negli Stati Uniti d'America di Evelyn Hockstein, USA

Evelyn Hockstein
Una delle sei foto nominate per il World Press Photo 2021Evelyn Hockstein

L'esodo degli armeni in Nagorno-Karabakh di Valery Melnikov, Russia

Valeriy Melnikov/Sputnik
Azat Gevorkyan e sua moglie Anaik immortalati prima di lasciare la propria abitazione di Lachin, dopo la sconfitta armena contro le forze azere in Nagorno-KarabakhValeriy Melnikov/Sputnik

Il primo abbraccio di Mads Nissen, Danimarca

Mads Nissen/ Politiken/ Panos Pictures/Mads Nissen/ Politiken/ Panos Pictures
Rosa Luzia Lunardi (85 anni) abbracciata dall'infermiera Adriana Silva da Costa Souza nella residenza per anziani di Viva Bem, San Paolo, 5 agosto 2020Mads Nissen/ Politiken/ Panos Pictures/Mads Nissen/ Politiken/ Panos Pictures

Transizione: Ignat di Oleg Ponomarev, Russia

Ponomarev Oleg
Ignat, un uomo transgender, con la sua fidanzata Maria a San Pietroburgo, Russia, il 23 aprile 2020Ponomarev Oleg

La lotta contro l'invasione di locuste in Africa orientale di Luis Tato, Spagna

Luis Tato per il Washington Post
Henry Lenayasa, a capo dell'insediamento Archers Post di Samburu County, Kenya, prova a scacciare uno sciame di locuste il 24 aprile 2020Luis Tato per il Washington Post

Uomo ferito dopo l'esplosione al porto di Beirut di Lorenzo Tugnoli, Italia

Lorenzo Tugnoli/Photo by Lorenzo Tugnoli/ Contrasto for The Washington Post
Un uomo ferito dall'esplosione del porto di Beirut davanti alle macerie il 4 agosto 2020Lorenzo Tugnoli/Photo by Lorenzo Tugnoli/ Contrasto for The Washington Post

I vincitori per il 2021 saranno annunciati il 15 aprile durante una cerimonia di premiazione virtuale.

Entrambi i premi, World Press Photo of the Year e World Press Photo Story of the Year, prevedono un premio di 5mila euro.

I tre nominati per la migliore storia dell'anno

Those Who Stay Will Be Champions di Chris Donovan, Canada

Paradise Lost di Valery Melnikov, Russia, Sputnik

Habibi di Antonio Faccilongo, Italy, per Getty