ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Kerry in visita a Bruxelles: la crisi clilmatica è un'opportunità di rinnovamento

Di Euronews
euronews_icons_loading
Kerry in visita a Bruxelles: la crisi clilmatica è un'opportunità di rinnovamento
Diritti d'autore  OLIVIER HOSLET/AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Stati Uniti e Europa di nuovo insieme per combattere il cambiamento climatico.

Il 2021 sarà un anno cruciale nella definizione del percorso per affrontare il cambiamento climatico e ci si aspetta che la COP 26, prevista entro la fine dell’anno, sarà la più significativa da quella di Parigi.

La visita dell’inviato americano per il clima John Kerry a Bruxelles conferma che per prima volta in quattro anni UE e USA sono sulla stessa linea d’onda.

“Questa è una crisi climatica - ha affermato- ma è anche un momento di grande opportunità dalla rivoluzione industriale, per costruire meglio, rinnovarci e rinnovare le nostre economie. E’ un momento economico straordinario dove ci saranno nuovi prodotti, nuove tecnologie, sia che si tratti di cattura del carbonio o accumulo di batterie o combustibile a idrogeno. Queste sono le soluzioni alla crisi che abbiamo davanti e non c’è partner migliore dei nostri amici qui in Europa e nell’UE”.

L'UE si è già impegnata a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 nell'ambito del suo Green Deal europeo, mentre l'amministrazione Biden si è impegnata a rispettare dei nuovi obiettivi nazionali per la riduzione delle emissioni di combustibili fossili negli Stati Uniti entro il 2030

"Il cambiamento climatico è una questione globale e penso che anche gli altri grandi attori debbano fare un passo avanti - sottolinea però l’eurodeputato verde Bas Eickhout. - l’India, ma anche il Brasile e la Cina sono paesi cruciali e se diamo uno sguardo al piano quinquennale che la Cina ha rilasciato la scorsa settimana è deludente.

Hanno riconfermato i loro obiettivi a lungo termine per il 2050, ma cosa faranno concretamente a breve termine, è ancora poco chiaro".

La visita di John Kerry ha incluso anche l'incontro con Urulsa von der Leyen e la partecipazione alla riunione settimanale dei commissari dell’UE.

Segnale che diplomazia torna ad essere uno strumento chiave per ottenere il sostegno per introdurre i cambiamenti necessari, è il fatto che Kerry ha anche incontrato il capo della diplomazia europea, Josep Borrell.