ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Angola, Kenya, Nigeria e Congo: arrivano i vaccini gratuiti e umanitari di "Covax"

euronews_icons_loading
Deposito centrale dei vaccini, a Luanda.
Deposito centrale dei vaccini, a Luanda.   -   Diritti d'autore  Africanews
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Angola ha ricevuto la prima spedizione di vaccini contro il Covid-19.

A bordo dell'aereo atterrato a Luanda, la capitale, c'erano 624 mila dosi del vaccino sviluppato da Oxford/Astrazeneca, prodotto in India e donato da "Covax", un programma umanitario dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che mira a fornire un accesso giusto ed equo ai paesi a basso reddito.

Sei paesi africani, per ora

L'Angola è il terzo paese africano a ricevere i vaccini di Covax, dopo il Ghana e la Costa d'Avorio.
I vaccini, gratuiti, sono arrivati martedi anche in Congo, Nigeria e Kenya.

La ministra della Salute dell'Angola, Sílvia Lutucuta:
"Speriamo che, entro la fine di luglio, saremo in grado, secondo la promessa di Covax, di ricevere il 20% dei vaccini che è stato promesso, ma il governo ha anche le proprie iniziative: stiamo procedendo con gli acquisti anche con altri mezzi, abbiamo un piano di vaccinazione flessibile, abbastanza ambizioso e speriamo di vaccinare il 53% della nostra popolazione in due fasi, ma questo potrebbe richiedere ancora un po' di tempo".

La prima vaccinata

Martedì è stato inaugurato, a Luanda, anche il Deposito centrale dei vaccini e sono state somministrate le prime dosi a 50 persone, di un gruppo che comprendeva operatori sanitari, agenti di polizia e militari e pazienti affetti da diverse patologie.

La prima vaccinata di tutta l'Angola è stata Amelia Gourgel, infermiera in pensione di 71 anni.

L'Angola ha finora registrato 510 vittime e 20.882 casi di Covid-19 dall'inizio della pandemia.