EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Una e trina, una chiesa per tre fedi che guarda al futuro

Una e trina, una chiesa per tre fedi che guarda al futuro
Diritti d'autore House of One
Diritti d'autore House of One
Di Cecilia Cacciottoredazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nascerà a Berlino la chiesa del futuro che ospiterà cattolici, ebrei e musulmani. Un gioiello di architettura che guarda oltre il nostro tempo

PUBBLICITÀ

Un gioiello architettonico almeno per quello che idealmente rappresenta: è un luogo di culto che a Berlino vedrà insieme una chiesa, una sinagoga e una moschea.

Una rivoluzione concettuali e di fatto che guarda oltre il nostro tempo.

Roland Stolte teologo della Fondazione "House of One" spiega che "L'idea è venuta a tre congregazioni locali, è un nuovo tipo di architettura non destinata a una religione unificata ma è una casa dove le tre fedi convivono in modo pacifico". 

La particolarità dell'edificio, ribattezzato churmosquagogue ( dalle parole church, moschea e sinagoga) è  una sala centrale comune, anche se i credenti potranno praticare il proprio culto separatamente. Nascerà nel sito dove c'era la chiesa di St. Peter a Petriplatz, che fu abbattuta nel 1964 per decisione del governo della Repubblica democratica tedesca. 

 La costruzione sarà terminata nel giro di 4 anni, il costo è stimato in circa 47 milioni di euro, al momento ce ne sono già 39 di milioni, 30 provengono dal governo federale del land di Berlino. Una campagna di donazioni è stata lanciata a dicembre per raggiungere  la somma di 47 milioni.

Il progetto è stato dato all'architetto berlinese Kuehn Malvezzi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Covid, come cambiano le città: la funivia può rientrare in un modello di sviluppo sostenibile?

Città intelligenti per abitanti in buona salute: è la Società 5.0 voluta dal Giappone

Macron a Berlino: dopo 24 anni un presidente francese in visita di Stato in Germania