ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Jean-Marc Ollagnier, CEO Accenture Europa: "Un piede nell'oggi e un piede nel domani"

euronews_icons_loading
Jean-Marc Ollagnier
Jean-Marc Ollagnier   -   Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

L'anno passato è stato così turbolento e difficile che, per molti, me compresa, può essere difficile provare un significativo senso di ottimismo per il futuro. La visione di Jean-Marc Ollagnier è stata quindi un balsamo appropriato per i miei nervi scossi.

Euronews
Ollagnier, CEO AccentureEuronews

Ollagnier è il CEO per l'Europa della società di consulenza globale Accenture. Con il suo lavoro è a cavallo con "un piede nell'oggi, un piede nel domani ". Se da un lato ammette che il piede nell'oggi è doloroso, dall'altro lato, per lui, il piede nel domani rappresenta una promessa e nuove opportunità. Inoltre, per Ollagnier, in termini di geopolitica e di affari, le "stelle sono sempre più allineate" per riuscire a fare le cose per bene.

Conosciamo tutti il vecchio adagio "tutte le cose buone devono finire". Quando si tratta della pandemia, Ollagnier lavora sullo stesso principio ma, in questo caso, al contrario: "tutte le cose brutte devono finire".

"Ci sarà una fine a questa crisi, come per ogni crisi, e abbiamo bisogno di guardare a ciò che verrà dopo, a come sarà la nuova normalità", mi dice.

Come molti dei 'disruptors' (visionari, innovatori, rivoluzionari) con cui ho parlato, per Ollagnier la pandemia è un acceleratore di cambiamento in un momento di urgenza planetaria.

Il suo percorso è chiaro: "Abbiamo davvero bisogno di ridisegnare il modo in cui facciamo affari perché diventi, in maniera semplice, più digitale, ma anche più sostenibile al fine di affrontare una delle più grandi sfide del pianeta, e cioè il cambiamento climatico", mi spiega.

Accenture ha identificato quella che definisce una trasformazione gemella. Gli ingredienti per il successo delle imprese sono il binomio di rivoluzione digitale e rivoluzione sostenibile. "Le aziende che padroneggeranno la tecnologia digitale e le aziende che metteranno la sostenibilità al centro della loro strategia saranno probabilmente vincitrici nel mondo futuro - sostiene Ollagnier - Quindi, avere una perfetta comprensione delle due tendenze, di queste due tecnologie, sarà fondamentale".

Euronews
Intervista a Jean-Marc Ollagnier, CEO AccentureEuronews

Questo business leader ha il suo lavoro da fare. Il compito che lo attende, come per molti leader, "è quello di capire i mercati, di comprendere la nuova opportunità, di formarsi e prepararsi ad essa e di spiegarla al proprio team".

Covid-19 gli ha dato dei suggerimenti su come procedere: "Quando hai a che fare con qualcosa che non conosci, la cosa migliore che puoi fare è riconoscere che non sai".

Ho sempre pensato che essere umili fosse probabilmente una buona cosa, ma ora so che è davvero una cosa molto buona ed è un fattore su cui molti leader hanno difficoltà
Jean-Marc Ollagnier
CEO Accenture Europa

Chiedo a Ollagnier di impegnarsi ulteriormente nella sua visione del futuro e di dirmi dove colloca le probabilità che il mondo si metta sulla strada che lui considera giusta.
Con la dovuta umiltà, le probabilità che condivide sono piacevolmente alte.
Infatti, facendo riferimento a una scala da 1 a 10, lui pone le sue speranze fermamente a 8 e oltre. Quindi più di un barlume: un necessario faro di speranza all'orizzonte.