ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Napoli, ritrovato il "Salvator Mundi" (nascosto in una casa)

euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Polizia di Stato/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

La Polizia ha recuperato a Napoli un dipinto che si ritiene essere una copia del "Salvator Mundi" di Leonardo Da Vinci.

Il dipinto, risalente all'inizio del XVI secolo, sarebbe stato realizzato dagli allievi di Leonardo, secondo una nota sul retro del dipinto.

Il custode del celebre quadro, un sacerdote della chiesa di san Domenico Maggiore, non era a conoscenza che fosse stato rubato.

Il proprietario dell'appartamento in cui è stato rinvenuto, arrestato con l'accusa di possesso di merce rubata, ha riferito di averlo acquistato in un mercatino delle pulci.

Polizia di Stato/AP
AP PhotoPolizia di Stato/AP

L'opera originale di Leonardo è stata venduta per oltre 450 milioni di dollari in un'asta di Christie's nel 2017.

Il Cristo, scomparso dall'armadio nella Sala degli arredi sacri della suddetta basilica, riprende un'iconografia studiata anche dall'artista nel suo periodo milanese (tra 1508 e 1513).

Il dipinto, acquistato da Giovan Antonio Muscettola (consigliere di Carlo V e suo Ambasciatore alla corte del Papa), decorava la cappella di famiglia nella chiesa del centro storico partenopeo.