ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bretagna: rave di Capodanno, paura che diventi maxi-focolaio di covid-19

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Uno degli hangar in cui si è tenuto il rave party
Uno degli hangar in cui si è tenuto il rave party   -   Diritti d'autore  AP/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Avere 20 anni e voglia di divertirsi, sperare di non essere scovati, lì nella campagna di Rennes. Invece la polizia li ha trovati e la festa è finita per i 2500 giovani francesi spagnoli e britannici che si sono ritrovati a Lieuron, in Bretagna, per un rave party di quasi due giorni.

Dal 31 pomeriggio a sabato mattina hanno ballato in due capannoni industriali abbandonati, ovviamente in barba al coprifuoco delle 20, alle regole di distanziamento e senza mascherine.

Stilati oltre 1200 verbali

Emmanuel Berthier, prefetto della Bretagna, ha schierato agenti in numero importante, hanno identificato i giovani man mano che uscivano dalla festa e sequestrato generatori e amplificatori. Stilati oltre 1200 verbali, per lo più per mancato rispetto del coprifuoco e delle altre regole anti covid-19. La notte di capodanno gli agenti avevano tentato un' irruzione negli hangar senza esito, sfociata in scaramucce con i giovani e una camionetta della polizia bruciata. E ora la più grande paura della autorità locali è che il rave si trasformi in un gigantesco focolaio.