ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Silenzio, serenità e pace: il messaggio di Natale di Bryn Terfel

euronews_icons_loading
Silenzio, serenità e pace: il messaggio di Natale di Bryn Terfel
Diritti d'autore  euronews
Di Katharina Rabillon
Dimensioni di testo Aa Aa

Un programma festivo per le vacanze con Bryn Terfel dal suo Galles nativo - trasmesso in streaming dal vivo per la serie "incontrate le Star dal vivo in Concerto", un'idea della Metropolitan Opera di New York.

Il noto basso-baritono dalla magnifica cattedrale di Brecon

Le montagne gallesi, e una magnifica cattedrale medioevale, fanno da sfondo a uno speciale concerto di Natale. Dai canti classici ai brani folk iconici, con un sapore tipicamente gallese:

È "Met Stars Live in Concert" con il basso baritono Bryn Terfel dalla sua terra natale.

Bryn Terfel: "L'oscurità è un'altra luce e quella luce può darci la possibilità di vedere le stelle. Stiamo pensando alle persone in prima linea perché sono stelle che hanno brillato per noi in questi tempi bui".

Anche se molti teatri rimangono al buio, il Metropolitan Opera di New York ha creato questa serie di concerti trasmessa in streaming dal vivo in tutto il mondo.

Peter Gelb, direttore Metropolitan Opera New York: "L'idea alla base di questa serie di concerti pay per view è mettere in contatto questi grandi artisti con il loro pubblico ed è per questo che abbiamo pensato di lanciare quest'idea. Produrre concerti fruibili in Europa, da New York. Dirigiamo la troupe di tecnici da oltre tremila chilometri di distanza sui canali satellitari ".

Ma qual è il segreto per cui il Galles ha così tanti grandi cantanti?

Bryn Terfel risponde: "Siamo un paese pieno di suoni. È un posto che si presta al canto."

Natalya Romaniw, soprano: “Noi diciamo sempre che ci dev'essere qualcosa nell'acqua del Galles, perciò abbiamo cantanti così bravi. C'è una specie di melodia nel nostro accento e nella nostra lingua. È un linguaggio musicale".

Bryn Terfel: "Cantare in chiesa era qualcosa di molto importante sin da bambino. Siamo agricoltori, qui le fattorie sono sparpagliate a chilometri di distanza l'una dall'altra. La chiesa era l'unica cosa che ci dava un senso di comunità. Le persone potevano incontrarsi solo in chiesa ".