ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Assalto a 4 banche nella cittadina brasiliana di Criciúma

Access to the comments Commenti
Di Paolo Alberto Valenti  & Alberto de Filippis
Images
Images   -   Diritti d'autore  Internet
Dimensioni di testo Aa Aa

Spettacolare assalto di un poderoso gruppo di uomini armati in una cittadina del sud del Brasile. L'obiettivo erano 4 banche quindi un'operazione complessa in stile saccheggio di guerra.

Gli assalitori hanno operato nella cittadina di Criciúma nel sud-est del Brasile prendendo ostaggi e sparando ad almeno due persone oltre a devastare, per derubarle, quattro filiali bancarie.

Improvvisa guerriglia urbana a Criciúma

La polizia locale, che ha dovuto affrontare una situazione di guerriglia urbana, ha dichiarato che uno dei due uomini colpiti era un loro agente. Non è chiaro se i feriti siano in pericolo di vita.

L'assedio è iniziato poco prima della mezzanotte di lunedì e si è protratto fino alle prime ore di martedì. Clésio Salvaro, sindaco di Criciúma, tramite un Twitter ha dichiarato poco prima delle 2 del mattino ora locale, che la sua cittadina della costa atlantica brasiliana, era sotto attacco e ha ordinato ai residenti di restare tappati in casa.

I messaggi del sindaco

"Criciúma è al centro di un grande assalto - ha scritto - Insieme alle autorità militari e alle forze di sicurezza, continuiamo a monitorare e seguire i misfatti. Restate a casa". Salvaro ha anche parlato alla locale Radio Gaúcha spiegando che gli assalitori pesantemente armati avevano preso di mira e tre o quattro siti. "Non ho idea da dove provengano, ma sono esperti nell'uso delle armi - ha continuato - Non abbiamo mai visto una cosa simile in città".

Gli ostaggi liberati

Il commando ha preso in ostaggio sei persone successivamente liberate. Fonti della municipalità hanno fatto sapere anche alla catena Globonews che gli ostaggi liberati stavano bene.

L'operazione intanto sembrerebbe essersi conclusa col minor danno possibile visto che per proteggere persone e cose la polizia ha evitato di scatenare ulteriori sparatorie. Sembra comunque che le forze dell'ordine abbiano pianificato di seguire la fuga dei banditi per recuperare l'ingente refurtiva in parte finita sulle strade nella concitazione dell'azione sotto forma di un autentico tappeto di banconote.

La tradizione brasiliana degli assalti alle banche

Intanto sui social media i residenti di Criciúma hanno riferito di aver sentito moltissimi forti colpi di arma da fuoco. Le riprese video online hanno mostrato persone che rubavano per strada quelli che sembravano essere contanti. Su Twitter, altri hanno riferito che gli aggressori avevano armi da battaglia tipo bazooka e bombe con le quali hanno incendiato alcuni edifici, in quella che hanno descritto come una scena da film.

Criciúma, cittadina con meno di 200.000 abitanti si trova nello stato di Santa Catarina ed è considerata il centro della ceramica brasiliana e dei materiali per la pavimentazione.

Le rapine in banca in Brasile, che ha tra i peggiori tassi di criminalità e omicidi al mondo, non sono affatto rare. Negli ultimi anni, diverse bande "del buco" hanno tentato di scavare cunicoli vero i caveau degli istituti di credito spesso fatti saltare con la dinamite.

Nel 2017, la polizia brasiliana ha scoperto un tunnel completo di illuminazione elettrica e ventilazione, sventando la rapina programmata di una filiale di San Paolo del Banco do Brasil di proprietà del governo. Sedici sospetti sono stati arrestati.