ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Settimana africana a Bruxelles: si pensa a una nuova strategia per le relazioni con il continente

euronews_icons_loading
Settimana africana a Bruxelles: si pensa a una nuova strategia per le relazioni con il continente
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Un nuovo approccio

Ristabilire le relazioni con l'Africa e cambiare la narrativa da donatore di aiuti a partner commerciale. Questa è la nuova strategia europea verso il continente africano, dove la creazione di posti di lavoro ha un ruolo. Come spiega Jutta Uriplainen, Commissario per i partenariati internazionali, durante il prossimo vertice UE-Africa si parlerà di cambiare i paradigmi.

"Dobbiamo investire nelle infrastrutture, nella digitalizzazione e nell'istruzione tutti elementi fondamentali per aumentare il tasso di occupazione.

L'UE è il principale partner commerciale dell'Africa, ma la Cina sta diventando sempre di più un attore chiave nel continente.

Dal 2018 gli investimenti europei in Africa hanno mobilizzato 4,6 miliardi di euro in progetti con investitori pubblici e privati. L'obiettivo è creare 10 milioni di posti di lavoro entro il 2023. Ma oltre agli investimenti, il gruppo socialista del Parlamento europeo vuole vedere l'uguaglianza come la caratteristica piu importante del nuovo rapporto con le nazioni africane.

Evitare il dumping sociale

Lo sa bene Aboukabar Soumahoro, bracciante originario della Costa d'Avorio e sindacalista in Italia. Per lui la priorità è evitare il dumping sociale.

"C'è il problema di una forza lavoro a basso costo. Che si tratti di lavoratori europei o di lavoratori di altri continenti, si tratta sempre della possibilità di essere sfruttati. Questo è il motivo per cui penso che oggi dobbiamo trovare il modo do contrastare il dumping sociale, perché questo fenomeno provoca una sorta di conflitto tra lavoratori ", afferma.

L'Europa dovrebbe lasciarsi alle spalle approcci opportunistici verso il continente africano e non abbandonare gli sforzi per promuovere la stabilità politica, afferma la leader dei deputati socialisti Iratxe Garcia.

"Dobbiamo garantire un avanzamento negli scambi commerciali, ma allo stesso tempo dobbiamo garantire la protezione delle risorse naturali e la cooperazione in termini di cambiamento climatico. Inoltre le nostre priorità in Europa devono essere le stesse nell'agenda con l'Africa: uguaglianza, stato di diritto e democrazia".

La pandemia rallenta la diplomazia internazionale

La pandemia deragliato la nuova strategia dell'UE per l'Africa, in primis rinviando un vertice previsto per ottobre, in cui i leader di entrambi i continenti avrebbero fortificato i loro legami. Tuttavia Bruxelles ritiene che la crisi abbia rafforzato la necessità di mettere al riparo entrambe le economie da recessioni.