ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lovanio, capitale europea dell'innovazione

euronews_icons_loading
Lovanio, capitale europea dell'innovazione
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

La piccola città belga di Lovanio si è fatta un nome come centro di innovazione.

Ha appena vinto un milione di euro e il titolo di Capitale europea dell'innovazione 2020.

In questi tempi di pandemia, il premio riconosce una città che è stata a lungo un centro per la salute, l'innovazione e l'istruzione, ad esempio attraverso la casa della salute, che mette in mostra le più recenti tecnologie in ambito sanitario.

Johan Merlevede, amministratore delegato di "Leuven Mindgate" mostra con orgoglio un apparecchio ad alta tecnologia per uso medico.

"A volte è difficile vedere le vene sul braccio di qualcuno. Questo strumento le rende visibili", spiega.

Congratulations to Leuven🇧🇪 for winning the European Capital of Innovation title in 2020!🏆 Excellent governance models...

Publiée par EU Science & Innovation sur Jeudi 24 septembre 2020

Lovanio ha anche implementato un piano di mobilità che ha aumentato il numero di ciclisti e ridotto le emissioni di CO2, con l'obiettivo di rendere la città zero emissioni entro il 2050.

Gli edifici sono in fase di ristrutturazione e sono stati creati nuovi parchi, ma anche i cittadini hanno fatto la loro parte e vanno fieri dei nuovi progetti di Lovanio.

Anche l'Unione europea ha elogiato il modello di governance di Lovanio ma il sindaco,Mohamed Ridouani, ammette che la partecipazione attiva dei cittadini e delle parti interessate è più facile in una città di 100.000 persone.

"Se non si parte localmente, non si arriva da nessuna parte. Sono piuttosto ottimista, sa perché? Perché in tutto il mondo vedo città sempre più grandi prendere l'iniziativa. Anticipano i loro governi nazionali e alla fine fanno da apristrada. Spero che le grandi istituzioni come l'Unione europea prestino maggiore attenzione a ciò che sta accadendo a livello locale".

Un altro ostacolo sul percorso verso le zero emissioni è ovviamente l'ammontare degli investimenti da destinare alla transizione verde, spiega Katrien Rycken, coordinatrice di Leuven 2030.

"Quello che vediamo ad esempio per Lovanio è che molte realta aziendali puntano ad arrivare a zero emissioni entro il 2050, ma il problema è che le persone e le organizzazioni che devono investire nella transizione climatica non sono necessariamente le stesse che ne trarranno beneficio. Vediamo anche che i vantaggi di una città a impatto zero non sempre si traducono facilmente in euro".

Le vincitrici passate del premio Capitale europea dell'innovazione sono state Barcellona, ​​Amsterdam, Parigi, Atene e Nantes.