ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Villazón e Capuçon a Parigi per "far volare" i giovani musicisti: il Rolex Perpetual Music Concert

euronews_icons_loading
Villazón e Capuçon a Parigi per "far volare" i giovani musicisti: il Rolex Perpetual Music Concert
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle melodie barocche ai ritmi latinoamericani attraverso la musica da camera. Un viaggio straordinario, presentato da Rolando Villazón e Renaud Capuçon nel sontuoso Palais Garnier di Parigi. È il concerto finale della serie Perpetual Music.

Aiutare i giovani musicisti a "spiccare il volo"

Melodie barocche, Gershwin, ritmi latinoamericani e musica da camera si sono dati appuntamento nel sontuoso Palais Garnier di Parigi.

È il viaggio presentato dal leggendario tenore Rolando Villazón e dal virtuoso del violino Renaud Capuçon nel terzo e ultimo concerto della serie Perpetual Music, un'iniziativa lanciata da Rolex a sostegno del mondo della musica colpito dalla pandemia. Iniziativa che Capuçon non può che trovare lodevole: "Questi giovani sono stati privati dei concerti, ora possono esibirsi su un palcoscenico sublime con musicisti più famosi di loro, come me o Rolando. Stanno per spiccare il volo, ed è il momento in cui bisogna sostenerli".

E la reazione, conferma Villazón, è stata "molto commovente, soprattutto c'è stato un enorme entusiasmo". E poi "C'è chi ha detto, quasi in lacrime: mi avete salvato dal cercare un altro lavoro, perché devo cominciare a portare da mangiare a casa".

Da Monteverdi a Strauss

Fra gli artisti selezionati da Villazón, il gruppo musicale L'Arpeggiata, che ha eseguito alcune perle barocche, fra cui l'Orfeo di Claudio Monteverdi. Un compositore che, confessa il tenore spagnolo, "Ha cambiato la mia vita, come Mozart. "Quando canti Monteverdi, non puoi solo cantare, devi essere un'artista. Devi raccontare una storia. Devi dare significato alle parole che pronunci".

Per Capuçon, il grande amore è Richard Struss: "Morgen! è un'opera totalmente luminosa che sembra volare. Quando la suoni, ti sembra di navigare al di sopra dell'acqua".

E potersi esibire fra le mura del Palais Garnier, questo posto magico con "Lo Chagall lassù - ammette Villazón, estatico, "... e far parte della tradizione, della storia di questo luogo storico straordinario, splendido, è qualcosa di molto speciale".

"La musica è fondamentale"

I due artisti hanno un forte messaggio di speranza da trasmettere. Per il violinista, "Siamo stati tutti segnati da questo periodo. Ora bisogna trarne ispirazione e soprattutto vedere il futuro. È importante restare uniti ed essere solidali. Ma io direi ai musicisti: sorridiamo! Presto torneremo sul palco".

E per questo "Perpetual Music è un progetto enorme - sostiene il tenore -, perché vuole dire al mondo che l'arte e la musica non sono un accessorio, non è qualcosa che non ha importanza. No: la musica classica, l'arte è davvero fondamentale".

E allora, fondamentale è anche questo concerto, che è possibile gustarsi in streaming, come gli altri, sulla piattaforma medici.tv cliccando qui.