ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19: tamponi e test, ecco cosa e come si fa negli altri Paesi

Area per fare i tamponi oltre Manica
Area per fare i tamponi oltre Manica   -   Diritti d'autore  Victoria Jones/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Prevenzione, ovvero rispetto dei gesti barriera e test sierologici e tamponi restano fondamentali per fermare la diffusione dell'infezione da coronavirus.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha sollecitato in questo senso gli Stati chiedendo di aumentare il numero di tamponi già dall'inizio di marzo.

Allora, la maggior parte dei governi non disponeva di risorse adeguate. Oggi la situazione è ben diversa e i test commerciali sono disponibili nella maggior parte dei paesi europei. In Italia il numero di tamponi processabili al giorno è aumentato notevolmente di settimana in settimana, l'ultimissimo ritrovato permette di individuare in 12 minuti se un soggetto è positivo ma anche di evidenziare la carica virale.

Ultimo test antigenico in Italia

Il mezzo utilizzato per prelevare il campione è sempre il tampone nasofaringeo ma i test antigenici non ricercano il materiale genetico del virus rilevano piuttosto la presenza dell’antigene e quindi di un’eventuale infezione, attraverso la ricerca di proteine specifiche del virus.

La strumentazione utilizzata è la piattaforma Afias (AFIAS-automated fluorescent immunoassay system) facile da usare e da trasportare anche fuori dai laboratori.

In pratica si preleva il campione dal paziente con un tampone nasofaringeo: in caso di infezione, Afias rileverà la presenza dell'antigene evidenziando anche la carica virale. La stessa strumentazione può essere utilizzata anche per l'indagine sierologica, misurando la quantità di anticorpi presenti nel sangue del paziente.

Lo strumento quindi consente di effettuare entrambi i test: tampone e test sierologico.

Francia

Dal 27 luglio 2020 i test sono accessibili a chiunque e non è necessaria la prescrizione medica. I test possono essere eseguiti in specifici laboratori di analisi su tutto il territorio nazionale in tutto il paese e sono completamente rimborsati dal sistema sanitario nazionale.

Le persone hanno bisogno di prendere un appuntamento in laboratorio in anticipo. Possono essere necessarie fino a due settimane per ottenerne uno, ma solitamente nel giro di qualche giorno si riesce a far tutto, e i risultati vengono generalmente forniti entro 48 ore, a volte più a lungo.

La forte domanda ha aumentato il periodo di attesa. E l'aumento del numero ha esercitato molta pressione sui laboratori, che fanno di tutto dare priorità comunque alle emergenze. I rappresentanti del settore sanitario hanno iniziato a criticare l'attuale strategia di test, mettendo in dubbio la sua sostenibilità e riflettono sull'opportunità di fare il test su sola prescrizione medica.

Spagna

In Spagna, il ministero della Salute ha messo a punto un processo per il "rilevamento precoce del covid-19, ma i test gratuiti vengono forniti solo alle persone con sintomi sospetti. Esiste anche una procedura per monitorare e testare chi è venuto a contatto con persone potenzialmente infette ma in questo caso il test è solo "consigliato" e non è obbligatorio.

AP Photos
Infemiere della DomusVi Arturo SoriaAP Photos

Nei primi mesi della pandemia i laboratori privatisono stati presi d'assalto e i prezzi erano elevatissimi, tra i 100 ei 180 euro per un test RT-PCR. L'intervento del governo si è reso necessario.

Ogni Regione ha le sue procedure. Madrid, ad esempio, ha avviato test a tappeto nelle zone più colpite.

Da qui la complessità del sistema. stando però a molte fonti, se chiami le autorità sanitaria perché hai il sospetto dopo essere stato a contatto con un caso positivo, ti consigliano l'auto-isolamento. Solo in presenza dei sintomi ti dicono di vedere il medico.

Il governo ha introdotto una regola per cui l'accesso al test è possibile solo su prescrizione medica, questo non toglie che alcuni laboratori li eseguano enza ricetta.

I risultati dei tamponi (test RT-PCR) possono richiedere da 3 a 5 giorni e i test sierologici da 2 a 3 giorni.

Regno Unito

I test RT-PCR sono gratuiti e disponibili per chiunque abbia sintomi di coronavirus o per chiunque sia stato richiesto un test da un'autorità competente, come un ospedale, ad esempio prima di un intervento chirurgico.

Le persone possono recarsi a un presidio del Servizio sanitario nazionale (Nhs) o richiedere un kit per fare l'esame a casa. Funziona così in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

"Fai un test solo se hai i sintomi del coronavirus o ti è stato chiesto di fare il test. Questo aiuterà ad assicurarti che le persone che hanno bisogno di un test possano ottenerne uno", si può leggere sul il sito web del Nhs.

Andrew Matthews/AP
Indicazione per centro per test in Marlborough Road a SouthamptonAndrew Matthews/AP

Se non è possibile ottenere un test nei primi cinque giorni di sintomi, l'Nhs consiglia di auto-isolarsi.

Germania

In Germania, dall'8 agosto, i test sono obbligatori per tutti coloro che rientrano da un Paese definito zona a rischio dal Robert Koch Institut. Come negli altri casi che sono necessari, anche in questo caso, i test sono gratuiti e disponibili entro 72 ore dall'ingresso nel paese. Chi non lo fa rischia una multa salata.

Le persone che tornano dalle zone a rischio possono essere sottoposte a test immediatamente in aeroporto. È anche possibile essere testati da un medico in un reparto di medicina generale.

I test sono gratuiti anche per le persone con sintomi, persone che sono state in contatto con persone infette o persone che vivono in regioni con un numero a rischio di infezioni (almeno 50 casi ogni 100.000 abitanti in 7 giorni).

Russia

La Russia ha condotto test (RT-PCR) a tappeto all'inizio della pandemia.

Anna Popova, capo del Servizio federale russo per la supervisione della protezione dei consumatori e del welfare, a giugno dichiarava che mesilmente vengono effettuati 8-10 milioni di test capo medico sanitario statale Anna Popova ha dichiarato a giugno che circa 8-10 milioni di test (PRC) vengono effettuati mensilmente. Finora sono stati effettuati oltre 38,9 milioni di test. A maggio, Mosca ha annunciato test sierologici gratuiti di massa.

I test RT-PCR sono gratuiti negli ospedali pubblici se si ha un'assicurazione sanitaria e si è residenti a Mosca. I test a pagamento sono disponibili anche nei laboratori privati, i prezzi sono relativamente bassi.

Ungheria

Il sistema sanitario pubblico ungherese fornisce test gratuiti per coloro che hanno i sintomi di infezione da covid-19 e per coloro che sono stati in contatto con un caso positivo. Tuttavia, quelli con solo sintomi lievi di solito non hanno diritto a un test gratuito e possono comunque farlo a pagamento in una clinica privata.

Stando a più fonti, il test dovrebbe essere gratuito per coloro che sono stati a contatto con un caso covid-19 ma questa direttiva non sempre è rispettata e le autorità sanitarie suggeriscono spesso una quarantena di 14 giorni.

I lavoratori essenziali e le persone che hanno lavorano in ospedale sono tenuti a sottoporsi a test, che passa il sistema sanitario nazionale.

Chi proviene dall'estero può scegliere di fare una quarantena di 14 giorni o di fare 2 test, il 2° dopo 48 ore, a proprie spese.

I test in un laboratorio o in una clinica privata costano tra i 90 e i 100 euro.