ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Venezuela, Maduro: indulto a 110 prigionieri politici

euronews_icons_loading
Venezuela, Maduro: indulto a 110 prigionieri politici
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo nome dell'elenco è quello di Roberto Marrero, avvocato venezuelano, capo di gabinetto dell'allora autoproclamato presidente ad interim, Juan Guaidò: esce dal carcere di El Helicoide, il principale centro di tortura del Venezuela, secondo il Clarin, quotidiano argentino.
Anche i parlamentari Gilber Caro e Renzo Prieto sono stati liberati, ha scritto la loro collega Sandra Flores su Twitter.
Nel complesso, sono 110 i prigionieri politici a cui è stato concesso l'indulto: una mossa che anticipa le elezioni per il rinnovo dell'Assemblea nazionale che si terranno il 6 dicembre. Fra questi 23 sono deputati eletti all'Assemblea nazionale e quattro sono invece supplenti.

"L'intenzione del governo - spiega il ministro della Comunicazione, Jorge Rodriguez - è quello di approfondire il processo di riconciliazione nazionale in modo che le questioni politiche siano risolte con mezzi pacifici e democratici".

La concessione della grazia farebbe parte dei negoziati che il governo sta portando avanti con una parte dell’opposizione.
Tra i rilasciati, figura il deputato Juan Requesens, incarcerato per due anni con l'accusa di aver preso parte a un tentato golpe contro il presidente Maduro, con due droni esplosi durante una cerimonia militare all'aperto.

Il decreto di Maduro concede un indulto, "estinguendo in questo modo l'azione penale che pesava su ognuno dei beneficiati dal provvedimento".

Il ministro Rodríguez ha dichiarato che "gli organi di polizia, militari e dei servizi penitenziari dovranno eseguire immediatamente le misure accordate dai tribunali competenti alle persone citate nel decreto".

,