ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Lo spettacolo del loto del Volga

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
euronews
euronews   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

È nel Libro rosso, la lista delle specie considerate a rischio di estinzione, ma nel delta del Volga in Russia, è tornato a colonizzare ampie parti di territorio. Il Caspian Lotus, variante locale della pianta acquatica nota come Nelumbo Nucifera, in queste aree solo cento anni fa quasi non esisteva.

"Nel 1919, quando la Riserva Naturale di Astrakhan venne istituita, l'unico sito occupato dal loto era sul territorio di Damchik esteso solo su un quarto di ettaro. Ora il territorio nel delta del Volga su cui cresce il loto sta raggiungendo migliaia di ettari", spiega Natalya Mekh, capo del dipartimento di educazione ambientale della Riserva di Astrakhan.

L'ampia zona umida costituisce anche una solida base alimentare per molte specie animali. "Ad esempio, i cinghiali che popolano la Riserva di Astrakhan mangiano foglie di loto, molti uccelli mangiano semi di loto. I cigni mangiano l'intero fiore, il gambo e i germogli", dice Vladimir Strelkov, ricercatore presso la Riserva

La distesa di foglie fluttuanti sull'acqua e dei fiori dai colori gentili regala alla Riserva di Astrakhan un suppelemento di spettacolo naturalistico, molto apprezzato dai visitatori.