ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mosca: Putin festeggia il "Giorno della Vittoria"

euronews_icons_loading
Mosca: Putin festeggia il "Giorno della Vittoria"
Diritti d'autore  Sergey Pyatakov/Host Photo Agency
Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia ha festeggiato questo mercoledi il "Giorno della Vittoria", con una parata militare a Mosca che si sarebbe dovuta tenere il 9 maggio, la data esatta della celebrazione, rinviata a causa del Coronavirus.

75 anni fa

Sono passati 75 anni da quando l'allora URSS ha sconfitto la Germania nazista.
La Seconda Guerra Mondiale è costata più di 20 milioni di vite sovietiche.

Quest'anno la sfilata si è tenuta giorno della parata della Vittoria del 24 giugno 1945, e oggi sono presenti militari non solo dalla Russia ma anche da altri 13 paesi, per esempio, India e Cina.

Putin oltre il 2024?

L'evento di quest'anno è considerato speciale per il Presidente Putin, perché tra una settimana in Russia ci saranno le elezioni nazionali sugli emendamenti costituzionali che dovrebbero spianare la strada alla conferma al Cremlino di Putin oltre il 2024, quando - a 71 anni (ora ne ha 67) - scadrà il suo attuale mandato.

La sfilata annuale nella Piazza Rossa è sempre un'occasione per Putin per valorizzare i sentimenti patriottici russi.

"Non dimenticheremo mai che è stato il popolo sovietico a schiacciare il nazismo. Avendo difeso la nostra terra, l'esercito sovietico ha continuato a combattere, ha liberato gli stati europei dagli invasori, ha messo fine all'orribile tragedia dell'Olocausto e ha salvato il popolo tedesco dal nazismo e dalla sua ideologia mortale".
Vladimir Putin
67 anni, Presidente Russia
Pavel Golovkin/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved

Lo stesso Putin e altri funzionari dell'ex Unione Sovietica, presente anche il Presidente serbo Aleksandar Vučić, hanno deposto corone alla Tomba del Milite Ignoto.

Vittoria anche sul virus?

L'isolamento di Mosca si è allentato questo mese, ma gli assembramenti di massa rimangono vietati. I militari che hanno sfilato erano stati messi in quarantena prima della parata.

Il "Giorno della Vittoria" potrebbe essere simbolicamente collegata al miglioramento dei dati della pandemia in Russia. Ma la strada verso la "vittoria" definitiva è ancora lunga.

Il numero di casi confermati in Russia di Covid-19 ha superato quota 600.000 proprio questo mercoledi, con altre 7.176 nuove infezioni segnalate nelle 24 ore precedenti.

Questo numero è comunque inferiore a quello di maggio, quando il paese ha segnalato più di 10.000 nuovi casi al giorno per più di una settimana.

Vladimir Putin e il ministro della Difesa Serghei Shoigui (Pavel Golovkin/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved).