ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Auto, a maggio nuovo crollo: -52,3 per cento

euronews_icons_loading
Auto, a maggio nuovo crollo: -52,3 per cento
Diritti d'autore  David Zalubowski/AP
Dimensioni di testo Aa Aa

Nuovo brusco calo delle vendite di autovetture nuove in Europa. Complice la pandemia da coronavirus, a maggio 2020 le immatricolazioni hanno registrato una flessione del 52,3 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Un dato che gli esperti definiscono catastrofico.

Il crollo delle vendite di auto riguarda tutti i 27 paesi dell'Unione, anche se il calo di maggio risulta inferiore a quello di aprile. In cima alla classifica la Spagna, che ha registrato un -72.7 per cento; segue la Francia, con -50.3 per cento, l'Italia, -49.6 per cento, e la Germania, con un dato analogo.

Il calo delle immatricolazioni colpisce tutte le marche, con una forchetta compresa tra il -56.4 per cento di Peugeot Citroen e il 50,4 per cento di BMW.

La stagnazione delle vendite, secondo gli esperti, causerà nei prossimi mesi decine di migliaia di licenziamenti, in parte annunciati da diversi costruttori all'inizio della pandemia.

In Francia Renault prevede di cancellare 1500 impieghi nel settore ingegneristico nel quadro di un piano di ristrutturazione destinato a tagliare spese per 2 miliardi di euro nei prossimi tre anni.