ULTIM'ORA
This content is not available in your region

India flagellata da covid, caldo, afa e cavallette

euronews_icons_loading
indiani con mascherina
indiani con mascherina   -   Diritti d'autore  Frank Augstein/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Caldo torrido con temperature fino a 50 gradi, casi di Covid-19 in aumento e l'invasione di locuste che stanno devastando le colture: sono i tre fronti sui quali l'India si trova a combattere simultaneamente in queste ultime ore.

L'afa sta mettendo a repentaglio la vita di migliaia di persone camminano lungo le autostrade per cercare di tornare nei loro villaggi. dopo aver perso il lavoro a a causa dell'epidemia. Mentre il Paese tenta un primo allentamento delle misure di sicurezza anti-covid.

L'economia è in ginocchio. E Davinder Singh Chhatwal, con il suo negozietto non ha ricette da proporre: "Le persone non escono ancora, come prima venivano per mangiare fuori,passeggiavano di notte, tutto è bloccato, ci vorrà del tempo, almeno sei mesi, per tornare alla normalità".

Più del 60% dei decessi sono stati registrati in due Stati di Gujarat e Maharashtra.

A oggi si contano oltre 180 mila contagiati e più di 5000 decessi.

I comitati scientifici ed esperti hanno criticato pesantemente la gestione dell'emergenza da parte del governo Modi. Che, come se non bastasse la pandemia, adesso deve combattere anche sul fronte delle cavallette. Si tratta della peggiore invasione degli ultimi 30 anni.

Questi insetti hanno invaso l'India dal Pakistan intorno al 30 aprile e sono ancora attivi in cinque distretti del Rajasthan e del Madhya Pradesh.