ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, un minuto di silenzio per i morti; ISS: "Siamo sul plateau, non in vetta"

euronews_icons_loading
Montecitorio - Roma - 31.3.2020
Montecitorio - Roma - 31.3.2020   -   Diritti d'autore  ANDREAS SOLARO/ANDREAS SOLARO
Dimensioni di testo Aa Aa

Il silenzio e le bandiere a mezz'asta. Quella del Quirinale, per prima, poi tutte le altre, fino a quella del più piccolo municipio.

Si è tenuto a mezzogiorno un minuto di silenzio per le vittime del coronavirus in tutte le istituzioni italiane e anche in Vaticano. I sindaci della Penisola hanno proposto di ricordarle così, in un rito collettivo che non necessita assembramenti.

ANDREAS SOLARO
La sindaca di Roma Virginia Raggi rispetta un minuto di silenzioANDREAS SOLAROANDREAS SOLARO

"La curva ci dice che siamo al plateau, non vuol dire che abbiamo conquistato la vetta e che è finita ma che dobbiamo iniziare la discesa e si comincia applicando le misure in atto", comunica intanto l'Istituto superiore di sanità: non cedete alla tentazione di uscire è il sottotesto del messaggio indirizzato a un Paese che resterà in confinamento di certo fino a metà aprile, forse fino al 4 maggio.

L'allarme di Confindustria: Pil -10% nel primo semestre

Alcune attività produttive potrebbero riprendere prima, Confindustria col suo centro studi avverte: la previsione è che il Pil crolli a meno 10 % nel primo semestre del 2020, lieve ripresa solo l'anno prossimo. "Rispettate i pagamenti salvo comprovate difficoltà, la tenuta del sistema economico dipende anche dalla nostra responsabilità" è l'invito del presidente Vincenzo Boccia ai suoi iscritti. Ma in ballo c'è la tenuta del sistema economico ma anche la tenuta del sistema sociale, con tante famiglie senza reddito da troppe settimane.