Coronavirus: confini blindati e quarantena anche nell'Europa dell'Est

Coronavirus: confini blindati e quarantena anche nell'Europa dell'Est
Diritti d'autore Czarek Sokolowski/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Di Salvatore Falco
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La Polonia chiude i confini come avevano già fatto la Lituania e la Russia. Si aggiunge alla lista anche la Repubblica Ceca: l'intero Paese è stato messo in quarantena

POLONIA

PUBBLICITÀ

"Non possiamo permetterci di mantenere i confini aperti agli stranieri". Questa la ricetta del premier polacco Mateusz Morawiecki contro la pandemia del Covid-19. Varsavia ha anche imposto la quarantena di 14 giorni ai suoi cittadini che tornano a casa.

Dalla mezzanotte nessun volo o treno internazionale arriva sul territorio polacco e i centri commerciali sono stati chiusi. 

LITUANIA E LETTONIA

In un effetto domino, la Lituania aveva già chiuso i confini con la Polonia e la Lettonia e il governo ha messo l'intero Paese in quarantena per due settimane.

REPUBBLICA CECA

Si aggiunge alla lista anche la Repubblica Ceca: l'intero Paese è stato messo in quarantena.

RUSSIA

Mosca ha deciso di chiudere in via temporanea il passaggio di cittadini stranieri ai valichi di frontiera terreste con Polonia e Norvegia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Covid-19 è statalista. Le divisioni tra liberali europei

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Insoddisfacenti" i colloqui con il parlamento

Polonia: estesa la protezione ai rifugiati ucraini fino al 30 giugno