Coronavirus, boom certificati malattia

Coronavirus, boom certificati malattia
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CAGLIARI, 10 MAR - Boom di richieste di certificati di malattia ai medici di famiglia da parte dei lavoratori. Ma l'isolamento, se non è imposto, non fa scattare l'astensione giustificata dal proprio posto di lavoro da parte del medico. "Occorre precisare che esistono due fattispecie distinte - spiega all'ANSA il dottor Edoardo De Pau, presidente provinciale del Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici Italiani (Snami) - una è la quarantena data dalla sanità pubblica, l'altra è un'auto quarantena, che nel caso della Sardegna è stata definita secondo l'ordinanza numero 4 del governatore. Nella prima è già sufficiente il decreto di quarantena, di conseguenza il certificato Inps è relativo per i datori di lavoro; nel caso di auto isolamento il datore di lavoro deve favorire l'utilizzo dei congedi o delle ferie per il lavoratore e non è dovuto da parte del medico di famiglia alcun certificato di malattia".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Oms: "A Gaza situazione disumana", morti e feriti per una sparatoria vicino a Gerusalemme

Polonia, confine hi-tech con la Bielorussia contro la guerra ibrida di Mosca

Guerra in Ucraina: Putin visita uno stabilimento aeronautico, per Biden è un "pazzo figlio di ..."