ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus: aumentano le persone infette a bordo della nave da crociera in Giappone

euronews_icons_loading
Coronavirus: aumentano le persone infette a bordo della nave da crociera in Giappone
Diritti d'autore  EN
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sono altre 41 persone infette a bordo della nave da crociera in quarantena al largo di Yokohama, risultate positive al nuovo ceppo di coronavirus: sale così a 61 il totale di coloro che sono risultati positivi sulla Diamond Princess.

Il Ministro nipponico della Sanità, Kato, ha confermato la decisione di far rimanere i passeggeri a bordo per 14 giorni: tra questi, vi sono anche 35 cittadini italiani, equipaggio incluso.

EN

Dopo la morte del 34enne Li Wenliang, medico che ha lanciato l'allarme sui pericoli del nuovo coronavirus, accusato dal regime di "diffondere voci", si acuiscono sempre più i timori per quella che sembra essere una diffusione a macchia d'olio.

Secondo fonti delle autorità sanitarie cinesi, il numero dei decessi causati dal virus nel Paese è aggiornato a 636.

Il tasso di letalità, circa il 2%, rimane comunque molto più basso rispetto a quello della SARS, che causò la morte di 774 persone in tutto il mondo nel 2002.

EN

Italiano positivo

È risultato positivo al coronavirus uno dei 56 italiani tornati questa settimana da Wuhan: il paziente, rimpiatriato lunedì scorso su un volo militare e messo in qurantena assieme agli altri connazionali nella città militare della Cecchignola, è stato ricoverato all'Istituto Spallanzani di Roma.

L'Istituto superiore di Sanità ha annunciato la positività al test, rilevata grazie alle analisi condotte sui tamponi.

Si tratta del primo paziente italiano colpito dal virus: restano critiche le condizioni della coppia di turisti cinesi ricoverata da otto giorni allo Spallanzani e sottoposta dal 4 febbraio ad una terapia antivirale sperimentale.