ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Vertice dei ministri degli esteri Ue: la crisi in Medio Oriente al centro

Vertice dei ministri degli esteri Ue: la crisi in Medio Oriente al centro
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Riunione d'emergenza dei ministri degli Esteri dell'Unione europea a Bruxelles venerdì, al centro delle discussioni la situazione in Medio Oriente dove i rischi di una nuova guerra sembravano imminenti.

Per la diplomazia europea la priorità è tenere in piedi l'accordo sul nucleare iraniano e continuare a svolgere un ruolo rilevante nella regione.

"Siamo quelli che dialogano con gli Stati Uniti, l'Iraq e l'Iran - ha affermato il ministro degli esteri del Lussemburgo, Jean Asselborn - questo è sicuramente un punto a favore. Credo però abbiamo innanzitutto il dovere di parlare del disastro aereo in cui 176 persone hanno perso la vita, questo incidente merita un'indagine chiara e indipendente".

Il ministro degli esteri tedesco, Heiko Maas, ha sottolineato il successo della diplomazia europea.

"L'ipotesi di una guerra imminente, che sino a pochi giorni fa sembrava plausibile, è ormai svanita. Questo è uno risultato davvero positivo dovuto all'azione diplomatica europea e a quella di molti stati membri, perché hanno dialogato con tutte le parti in conflitto".

Al vertice si è discusso anche di Libia, dove si sono intensificati gli scontri tra le varie milizie. Lo scenario è ormai quello di di una lunga guerra civile.

L'Unione europea vorrebbe una Libia stabile, il paese è visto infatti come un partner chiave per frenare l'immigrazione clandestina dall'Africa.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.