This content is not available in your region

Sanya, destinazione tropicale in via di globalizzazione

euronews_icons_loading
Sanya, destinazione tropicale in via di globalizzazione
Dimensioni di testo Aa Aa

Sanya, sull'isola cinese di Hainan, gode già di una certa celebrità in patria. Ma ora questa destinazione tropicale si sta globalizzando, attraendo sempre più investimenti e imprese internazionali.

La terra: gli alberghi

Lungo la Baia di Haitang e la Baia di Yalong, a Sanya, la costa è punteggiata di grandi hotel, fra cui molti nomi internazionali famosi. Grossi investimenti sono stati fatti in resort di lusso.

L'hotel Rosewood, che fa parte di una catena nordamericana, ha aperto due anni fa nella baia di Haitang, con vista sul Mar cinese meridionale. Un albergo che si vuole immerso in modo armonico nella cultura locale. È quanto sostiene Vito Romeo, il direttore italiano del Rosewood: "Rosewood Sanya si adatta perfettamente all'ambiente circostante, perché Sanya incarna la nostra filosofia riguardante la cultura, il patrimonio e la posizione del luogo. Quando troviamo una nuova opportunità in giro per il mondo, è questa la cosa più importante per noi, perché chi torna a casa dopo un viaggio di lavoro o vacanza vuole portare con sé dei ricordi, e la nostra filosofia soddisfa questo desiderio".

Il mare: yacht e crociere

Sanya punta anche sul mare per conquistare un posto di rilievo sulla mappa del turismo mondiale. Con l'obiettivo di attrarre sempre più yacht, sono già stati fatti investimenti nello sviluppo delle strutture portuali. Ora Sanya sta semplificando le procedure d'accesso, in modo che sia più facile per le imbarcazioni venire a esplorare l'isola e le sue calde acque, dice Stuart Hu della Sanya Yachting Association: "Sull'isola di Hainan abbiamo cinque porti e otto corsi d'acqua ad accesso libero. Per esempio, questo mare di fronte a noi sono le acque libere di Nanshan: quando le imbarcazioni battenti bandiera straniera vengono qui, dopo essersi registrate possono entrare in queste acque gratuitamente quanto vogliono. E ci sono molte destinazioni in questa zona che possono visitare".

Anche il settore delle crociere internazionali in partenza da Sanya si sta sviluppando. Il terminal dell'Isola della Fenice accoglierà presto la neoRomantica di Costa Crociere, collegando Sanya con destinazioni come le Filippine e il Vietnam.

Damon Embling - Euronews

"Ogni anno arrivano a Sanya molte navi da crociera che ci portano visitatori internazionali - spiega Sixian Tang dell'Ufficio del turismo di Sanya -. Tutti questi visitatori possono scendere dalla nave e fare un'escursione di mezza giornata o di una giornata. E ora abbiamo già finito cinque grandi banchine per permettere alle più grandi navi da crociera del mondo di attraccare qui e in futuro speriamo che sempre più navi internazionali possano venire a Sanya".

Il cielo: le compagnie aeree

Ma perché limitarsi a globalizzarsi a terra e sul mare? I-Fly è una compagnia aerea russa che effettua voli regolari verso l'isola, e che ora sta progettando di aprire una sede per l'area Asia-Pacifico qui all'aeroporto di Sanya. L'idea è di aprire altri collegamenti internazionali, svela Lisa Bu, direttrice dei servizi di terra per la compagnia: "Abbiamo un progetto più ampio per quest'anno. Nel primo trimestre prevediamo di aprire una rotta da Sanya al Giappone. Ci sarà quindi Sanya via la Russia, poi verso il Giappone, e dal Giappone a Sanya. Poi, fra la metà e la fine dell'anno, potremmo decidere di aprire una rotta da Sanya, via Mosca, verso l'Europa. Siamo molto fiduciosi nello sviluppo di Sanya".

Damon Embling - Euronews

Journalist name • Selene Verri