Stravince "La favorita" agli European Film Awards

Stravince "La favorita" agli European Film Awards
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Agli oscar della cinematografia europea ha trionfato il greco Yorgos Lanthimos regista de "La favorita", pellicola già pluridecorata a livello internazionale

PUBBLICITÀ

Sono gli European Film Awards gli oscar della cinematografia europea alla cui cerimonia berlinese quest'anno ha trionfato La favorita del greco Yorgos Lanthimos, immaginifica opera veneziana del 2018, già pluridecorata agli oscar con la protagonista Olivia Colman. La pellicola sulla regina Anna e le sue favorite non ha avuto rivali fra i giurati europei e ha incassato quasi tutti i premi maggiori come Miglior Film e Miglior Regista.

La vitalità dell'animazione europea

L'Europa mostra vitalità anche nell'animazione. E il premio EFA di categoria è andato allo spagnolo Salvador Simó per il suo film Buñuel dopo l'età dell'oro. Per il regista l'animazione non è solo un genere cinematografico. Il film rintraccia la vera storia del regista  novecentesco spagnolo Luis Buñuel, esule in Messico, che sull'orlo del fallimento vinse la lotteria  riuscendo a continuare la sua carriera cinematografica con straordinario successo.

Il premio della critica internazionale

Il premio della critica internazionale è andato a I miserabili di Ladj Ly girato nelle odierne periferie francesi e precisamente in quella di Montfermeil, Parigi dove l'agente Ruiz è stato appena trasferito e deve affrontare un quartiere pieno di tensioni e delitti. L'opera già distribuita in tutto il mondo rappresenterà la Francia agli Oscar.

Gli EFA  hano spento quest'anno a Berlino le 32 candeline. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Germania: manifestazioni pro Ucraina a due anni dall'invasione russa

Berlinale: il documentario Dahomey vince l'Orso d'Oro

Antisemitismo e islamofobia: cosa succede alla Germania che guarda alla guerra Israele-Hamas