ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Parità di genere: quando le donne muoiono per droga quanto gli uomini

euronews_icons_loading
Parità di genere: quando le donne muoiono per droga quanto gli uomini
Dimensioni di testo Aa Aa

Per definire meglio l'emergenza, in molti parlano di epidemia. In realtà - dicono gli esperti - morire di droga è un fenomeno endemico e sociale, che In Italia ha assunto contorni inediti: aumentano i decessi legati al consumo di sostanze stupefacenti (nel 2018 sono stati 334, il 12,8% in più), ma il dato che rivela il cambio di direzione e di passo è un altro ed è legato all'incremento delle morti tra le donne over 40, pari al 92%.

Droga: le donne chiedono aiuto più tardi e muoiono di più

La deriva di genere è analizzata anche in relazione alla difficoltà delle donne di chiedere aiuto e in riferimento alla perdita di centralità della relazione e dell'altro nella definizione di sé. In via generale, la società liquida, veloce, cangiante - teorizzata da Bauman - aumenta, insomma, il rischio di dipendenze da sostanze psicotrope.

Cannabis: la più diffusa, anche tra i giovanissimi di 13 anni

La fotografia - scattata dal dipartimento delle Politiche antidroga della presidenza del Consiglio nella relazione annuale sulle tossicodipendenze - conferma che la cannabis è la sostanza più diffusa sul mercato illegale, usata da un quarto degli studenti superiori e quasi sempre in modo esclusivo. Con età giovanissima di iniziazione al consumo: già dai 15 anni, ma c'è chi inizia a 13.

➡️ il report completo: https://www.quotidianosanita.it/allegati/

La cocaina è un business miliardario e sul mercato illegale spopolano le Nps

Subito dopo la cannabis, la cocaina è la droga maggiormente consumata per un business da 6,5 miliardi di euro. È la sostanza che più spesso viene riscontrata in seguito ai test effettuati dalle forze dell'ordine sui conducenti di veicoli. Restano una sfida le Nuove Sostanze Psicoattive (Nps) per la rapida comparsa di sempre nuove molecole vendute prevalentemente via web. Si registra infine un ritorno importante del mercato degli oppiacei.

L'eroina, una droga che non passa di moda

Nel corso del 2018 è stato osservato, in termini assoluti, un incremento del 60% di sostanza sequestrata nel nostro Paese, sfiorando la tonnellata di eroina intercettata dalle forze dell'ordine, con un principio attivo mediamente superiore del 18% rispetto al 2017. E sono cresciuti i giovanissimi che si sono avvicinati all'eroina: gli studenti 15-19enni che l'hanno utilizzata almeno una volta nella vita sono passati dall'1,1% del 2017 all'1,5% del 2018. Una stima per difetto quantifica in poco meno di due miliardi di euro il costo annuo per la cura e il trattamento delle tossicodipendenze. Un numero povero di contenuti, che non tiene conto ad esempio delle patologie correlate e di tutti i comportamenti a rischio legati al consumo.