ULTIM'ORA

Malmö: vandalizzata la statua del "traditore" Ibrahimovic

Povero Ibra!
Povero Ibra! -
Diritti d'autore
Andreas Hillergren/TT News Agency/via REUTERS
Dimensioni di testo Aa Aa

Tempi duri per le stelle del calcio che vengono considerati "traditori".

La statua dorata che ritrae Zlatan Ibrahimovic nei pressi dello stadio di Malmö (Svezia) - inaugurata appena ad inizio ottobre - è stata recintata e tre macchine di un istituto di vigilanza stazionano nei pressi, dopo che alcuni tifosi hanno appiccato il fuoco alla sua base e poi l'hanno vandalizzata.

A scatenare la loro ira è stato l'acquisto da parte dell'attaccante svedese (38 anni) del 25% della società rivale, l'Hammarby.
n gesto che ha mandato su tutte le furie i fan de lMalmö, club nel quale Ibrahimovic ha iniziato la carriera.

Sul viso della statua è stato poggiato un sacchetto di plastica, mentre intorno ad un braccio è stato appeso il sedile di un water. Di fronte al monumento sono apparsi messaggi di stampo razzista - "zingaro" - e minacce di morte.

Inoltre sarebbe stata danneggiata una proprietà di Ibrahimovic a Stoccolma, con la scritta "Giuda" sulla sua porta di casa.

Nessuna reazione ufficiale, nemmeno sui social, da parte del calciatore.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.