This content is not available in your region

Malmö: vandalizzata la statua del "traditore" Ibrahimovic

Access to the comments Commenti
Di ansa
Povero Ibra!
Povero Ibra!   -   Diritti d'autore  Andreas Hillergren/TT News Agency/via REUTERS

Tempi duri per le stelle del calcio che vengono considerati "traditori".

La statua dorata che ritrae Zlatan Ibrahimovic nei pressi dello stadio di Malmö (Svezia) - inaugurata appena ad inizio ottobre - è stata recintata e tre macchine di un istituto di vigilanza stazionano nei pressi, dopo che alcuni tifosi hanno appiccato il fuoco alla sua base e poi l'hanno vandalizzata.

A scatenare la loro ira è stato l'acquisto da parte dell'attaccante svedese (38 anni) del 25% della società rivale, l'Hammarby.
n gesto che ha mandato su tutte le furie i fan de lMalmö, club nel quale Ibrahimovic ha iniziato la carriera.

Sul viso della statua è stato poggiato un sacchetto di plastica, mentre intorno ad un braccio è stato appeso il sedile di un water. Di fronte al monumento sono apparsi messaggi di stampo razzista - "zingaro" - e minacce di morte.

Inoltre sarebbe stata danneggiata una proprietà di Ibrahimovic a Stoccolma, con la scritta "Giuda" sulla sua porta di casa.

Nessuna reazione ufficiale, nemmeno sui social, da parte del calciatore.