EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ankara comincia a espellere i foreign fighter dell'Isis

Ankara comincia a espellere i foreign fighter dell'Isis
Diritti d'autore 
Di euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sono 1200 i miliziani dello Stato islamico provenienti da paesi occidentali o europei

PUBBLICITÀ

Dopo averlo ripetutamente annunciato, la Turchia ha avviato le procedure per l'espulsione di combattenti dello Stato islamico.

Per primo è toccato a un cittadino statunitense, seguito poi da un foreign fighter tedesco e da uno danese, tutti finora ristretti in centri di detenzione per stranieri.

Secondo il ministero dell'Interno di Ankara un gruppo di altri 15 combattenti - tra cui 11 francesi, 2 tedeschi e 2 irlandesi - seguirà lo stesso destino nei prossimi giorni.

Secondo alcune stime in Turchia sarebbero detenuti almeno 1200 miliziani dell'Isis, tra i quali numerosi occidentali ed europei.

Altri 287 jihadisti stranieri sono in mano turca dopo l'offensiva iniziata il 9 ottobre contro i curdi nel nord-est della SIria.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ungheria, cittadino siriano accusato di terrorismo e affiliazione a Isis

Turchia: Erdogan allenta il disegno di legge contro i cani randagi, 4mila a rischio soppressione

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi