EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Boris Johnson cita Fidel Castro contro Corbyn: 'Revoluciones, Si! Elecciones, no!'

Boris Johnson cita Fidel Castro contro Corbyn: 'Revoluciones, Si! Elecciones, no!'
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

"Sì alle rivoluzioni, no alle elezioni"

PUBBLICITÀ

Una battuta che ha strappato un sorriso anche a Jeremy Corbyn. Nel corso del question time alla Camera dei Comuni il primo ministro britannico Boris Johnson ha preso in giro il leader laburista, sostenendo che il suo rifiuto di tenere elezioni anticipate (almeno fino a ieri) ricalca i precetti del dittatore cubano Fidel Castro.

"Non ho idea del perché si sia opposto alle elezioni - ha detto Johnson nel suo intervento -. Forse perché ha seguito i precetti del suo mentore intellettuale Fidel Castro, sostenuto da folle adoranti al grido 'Revoluciones Si! Elecciones no!' (Rivoluzioni sì, elezioni no)".

La battuta di Johnson è arrivata all'indomani del via libera della Camera dei Comuni a elezioni anticipate da tenersi il 12 dicembre. Una decisione appoggiata anche dai laburisti, che ieri in mattinata hanno annunciato il loro sì al ritorno alle urne dopo che Bruxelles ha formalizzato l'estensione della Brexit al gennaio 2020.

L'esclusione di un possibile no-deal era la condizione posta da Corbyn per ottenere l'appoggio dei laburisti a elezioni anticipate.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Irlanda del Nord: Londra approva l'intesa sulla fine dello stallo politico

Irlanda del Nord: raggiunto un accordo con il governo del Regno Unito, fine al boicottaggio

Il governo britannico è accusato di spaventare gli immigrati per indurli a lasciare il Paese