Venezia: controlli su bus turistici

Venezia: controlli su bus turistici
Operazione Gdf, irregolari mezzi provenienti da Est Europa
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VENEZIA, 25 OTT - La Guardia di finanza di Venezia nell'ambito di una serie di controlli sugli autobus utilizzati per il trasporto dei turisti diretti nel centro storico lagunare ha portato ad elevare sanzioni per 40mila euro. I servizi eseguiti nelle ultime settimane hanno permesso di accertare 26 violazioni alla disciplina sul trasporto di persone con le sanzioni immediatamente versate dai trasgressori. Svariate le tipologie di irregolarità riscontrate: mancata precisazione nei documenti di viaggio della città di Venezia quale luogo di destinazione, indicazione di un numero di passeggeri inferiore al reale, omessa comunicazione al Ministero del Lavoro da parte delle aziende estere dell'effettuazione di trasporti di turisti interamente all'interno del territorio italiano. Gli autisti verbalizzati sono di nazionalità polacca, ucraina, romena e ungherese e curavano, per lo più, il trasporto di turisti di origine orientale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Texas, decine di incendi fuori controllo: bruciati 300mila acri, evacuata fabbrica di armi nucleari

Guerra in Ucraina: Zelensky vola a Ryad e Tirana per discutere della formula di pace

Gaza: Egitto, Giordania, Uae, Qatar e Francia lanciano per via aerea tonnellate di aiuti