ULTIM'ORA

Sale la tensione sociale in Iraq: nuovi scontri con morti e feriti

Sale la tensione sociale in Iraq: nuovi scontri con morti e feriti
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

La rivolta sociale in Iraq non si placa. Salgono a più di 21 morti le vittime nel Paese.

Alle nuove proteste, le forze di sicurezza hanno risposto sparando colpi di avvertimento in aria e usando lacrimogeni e cannoni ad acqua. Pesante anche il bilancio dei feriti, circa un migliaio.

Gli scontri sono iniziati alle prime luci dell’alba a Baghdad quando, dopo una pausa di tre settimane, le dimostrazioni antigovernative sono riprese.

L' ayatollah Al-Sistani per bocca del suo portavoce ha richiamato tutti alla calma e all'ordine.

Lo scorso primo ottobre i manifestanti erano scesi in strada per denunciare la corruzione, la disoccupazione e la mancanza di servizi di base, le manifestazioni sono degenerate tragicamente quando la polizia è intervenuta. Drammatico il bilancio della prima settimana di protesta con circa 150 morti.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.