ULTIM'ORA

The Brief From Brussels: una casa per Ursula Von der Leyen

The Brief From Brussels: una casa per Ursula Von der Leyen
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il numero 10 di Downing street, la casa Bianca, il Cremlino, l'Eliseo: residenze simbolo dei leader mondiali.

Il Palazzo della Commissione europea forse non ha la stessa valenza per Unione Europea, eppure, Ursula Von der Leyen - la nuova presidente dell'esecutivo europeo- ha ordinato la costruzione di un alloggio per sé all'interno del palazzo.

Finora i suoi predecessori avevano preferito affittare appartamenti o camere in hotel. Il Gunther Oettinger - Commissario europeo afferma che non si era mai presentata la necessità di una residenza presidenziale.

"Finora non è mai stato creato il alloggio per il presidente. La Commissione europea è cresciuta e nel corso degli anni le decisioni sono state prese volta per volta."

La scelta di Vonder Leyen di trasferirsi è giustificata con il risparmio di denaro e di tempo: "Ci sono molte ragioni a favore del fatto che la nuova presidente possa restare qui durante la notte - prima di tutto la sicurezza".

Ma un principio fondamentale dell'Unione europea è quello di proteggere i diritti dei lavoratori. E la scelta di Ursula Von der Leyen appare controversa.

Esther Lynch, vice segretario generale, Confederazione europea dei sindacati, afferma: "Non bisognerebbe andare in ufficio la mattina presto, non bisognerebbe rispondere al telefono fuori dagli orari lavorativi, non si dovrebbe dormire in ufficio. Lo dico da donna, da madre: per avere un buona carriera non si deve necessariamente vivere al lavoro".

Ursula Von der Leyen farà del Berlaymont la sua casa per 5 giorni a settimana a partire dall'inizio del suo mandato.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.